Serie A - Operazione riuscita, Cassano sta bene

ven, 04 nov 08:46:00 2011

E' terminata alle 8:35 l'operazione al cuore a cui si è sottoposto Antonio Cassano. Presente anche il dott. Tavana, il capo dello staff medico del Milan. L'intervento è perfettamente riuscito e il giocatore sarà dimesso lunedì

2011/12 Champions League Milan Cassano - 0

Antonio Cassano e tutto il Milan cominiciano a vedere la fine di brutta avventura che ha tenuto in agitazione tutto l'ambiente calcistico, preoccupato per le condizioni del fantasista di Bari vecchia. L'operazione al cuore è terminata alle 8:35 e ora per Antonio avrà inizio la convalescenza. L'operazione, a cui ha assistito anche il dott. Tavana, è stata eseguita dal primario cardiologo Mario Carminati del Policlinico di San Donato (Milano), in una sala operatoria del Policlinico di Milano dove il calciatore è ricoverato da domenica scorsa.

L'intervento è durato 33 minuti ed è perfettamente riuscito. Il giocatore sta ora riposando sotto lo sguardo vigile della madre e della moglie. Abbastanza rapidi i tempi di degenza: per un'operazione come quella a cui si è sottoposto Antonio, considerata ormai di routine, sono sufficienti 1-2 giorni in ospedale. Milan comunica che questa mattina Antonio.

Il Milan comunica che questa mattina Antonio Cassano "è stato sottoposto a procedura di cardiologia interventistica di chiusura del forame ovale pervio presso l'Unità di Cardiologia del Policlinico di Milano. La procedura è stata eseguita con successo da un'equipe multispecialistica composta - si legge nella nota del club rossonero - fra gli altri, dal professor Mario Carminati, Direttore della Cardiologia Pediatrica e Cardiopatie congenite dell'adulto dell'IRCCS Policlinico San Donato, dal dottor Gian Battista Danzi, Direttore UO di Cardiologia e UCC del Policlinico di Milano e alla presenza dei medici del reparto di Neurologia del Policlinico di Milano che lo hanno in cura, il professor Nereo Brisolin, Direttore UO Neurologia, il dottor Yvan Torrente, ricercatore neurologo dell'università di Milano, e del Responsabile sanitario del Club, dottor Rodolfo Tavana. Antonio Cassano sta bene e nei prossimi giorni verrà sottoposto ad esami di controllo sulla base dei quali si stabilirà la data di dismissione".

"Antonio sta bene. Durante l'intervento era sereno e tranquillo. Ha affrontato la realtà che gli è capitata con coraggio", le parole del direttore dell'unità operativa di neurologia del Policlinico di Milano, Nereo Bresolin, all'Adnkronos Salute.

A parlare anche il prof. Carminati che ha voluto rassicurare tutti, tifosi e non. "L'intervento al cuore del campione rossonero Antonio Cassano è andato molto bene - ha dichiarato -. Tutto è filato liscio e senza intoppi. Al termine dell'operazione ho scambiato due parole con il paziente e l'ho tranquillizzato sull'esito della procedura messa in atto. E', infatti, più corretto parlare di procedura perché intervento è una parola che fa pensare alla chirurgia. Questa non è una procedura chirurgica, ma di emodinamica interventistica di chiusura del forame ovale. Nel dettaglio è stata punta la vena femorale, da lì è stato introdotto un catetere fino all'interno del cuore, per posizionare un 'dispositivo occlusore', ovvero un ombrellino che chiude la comunicazione anomala che esisteva tra i due atri. L'indicazione per effettuare questa procedura c'è soprattutto in persone giovani senza alcun apparente fattore di rischio in cui avviene una ischemia cerebrale di natura non precisata. Si fanno allora una serie di accertamenti, e molto spesso non si trova nulla se non la pervietà del forame ovale". Da qui, "l'ipotesi che questa ischemia sia stata causata da embolia paradossa, cioè che un coagulo di sangue sia passato dall'atrio destro all'atrio sinistro attraverso il forame, che sia poi entrato nella circolazione, e che si teme sia finito un'arteria cerebrale. Come terapia di prevenzione, si posiziona allora questo ombrellino che impedirà il passaggio anomalo di sangue dall'atrio destro a quello sinistro".

Il decorso post-procedura per chi subisce l'applicazione dell'ombrellino è molto semplice, "Significa riprendere praticamente la propria vita normale - assicura il Professore -, assumendo una terapia anti-aggregante piastrinica per sei mesi: sostanzialmente, un'aspirina".

Operation

Operazione Cassano

Antonio Cassano sarà dimesso lunedì e dovrà osservare un mese di assoluto riposo. Fantantonio potrà tornare in campo tra 4-6 mesi.

Eurosport

Non sei ancora un utente Yahoo! ? subito per avere un account Yahoo!