Calciomercato - Benitez-Inter, si tratta per l'addio

mar, 21 dic 09:48:00 2010

L'Inter ha già comunicato al tecnico l'intenzione di lasciarsi ora. All'allenatore spagnolo spetterebbero 8 milioni di euro più i premi, ma Moratti pensa anche all'ipotesi di fargli causa per il duro attacco dopo la finale mondiale

- 0

Come era ampiamente prevedibile, quello di Benitez sarà un Natale da esonerato. Di sicuro, non a costo zero per l’Inter. Il club di Corso Vittorio Emanuele ha comunicato, a quello che può considerarsi il suo ex allenatore, l’intenzione di interrompere immediatamente il rapporto lavorativo che li legava fino al giugno 2012, con un’opzione di rinnovo per l’annata successiva.

In virtù del contratto siglato la scorsa estate e delle clausole in esso inserite, Benitez vedrà entrare nelle proprie tasche 8 milioni di euro, ossia lo stipendio previsto per questa stagione e per quella successiva, più i premi per le vittorie di Supercoppa italiana e Mondiale per Club. Questo è, infatti, quanto avevano stabilito le due parti al momento dell’ingaggio dell’ex allenatore del Liverpool: la risoluzione unilaterale del contratto da parte del club avrebbe comportato il pagamento di una “penale” pari alle mensilità previste dalla durata del rapporto di lavoro. Invece, se l’Inter avesse deciso di liberarsi del suo tecnico al termine dell’attuale campionato, non sarebbe stata tenuta a pagare i 4 milioni per la stagione sportiva 2011/12. Con un evidente risparmio per le casse della società. Il tutto si sarebbe risolto con la più normale dell’interruzioni consensuali del contratto, per il venir meno delle condizioni minime di fiducia tra datore di lavoro e dipendente.

Esattamente quello che si è verificato nelle ultime situazioni, con un Benitez sempre più sfiduciato dalle parole e dalle dichiarazioni pubbliche di Massimo Moratti e legittimata da vari episodi di insubordinazione da parte dei giocatori. Ma la situazione è precipitata ulteriormente dopo la vittoria del Mondiale per Club, con il post-partita al veleno in cui Benitez ha sparato a zero sull’Inter. Un attacco in piena regola per liberarsi di un peso insostenibile, come quello di dover passare (sempre e comunque) per il responsabile delle recenti disavventure nerazzurre.

L'Inter ha già comunicato al tecnico l'intenzione di lasciarsi ora - 2 Una circostanza che lo spagnolo non ha più accettato e lo ha portato a rilasciare una conferenza stampa che è stato il suo messaggio d’addio alla società milanese. Ed è proprio su alcuni punti toccati da Benitez nel suo libero sfogo (le accuse a Moratti per le promesse a vuoto sul calciomercato, gli attacchi alla società per l’incapacità di gestire il comportamento dei giocatori, che svolgevano allenamenti supplementari in palestra senza il consenso dello staff tecnico) che il patron interista fa affidamento per provare ad uscire “pulito” da questa storia. In soldoni (è proprio il caso di dirlo), Moratti potrebbe fare causa a Benitez per l’inopportunità del momento scelto per fare la piazzata ma soprattutto per quello che è stato detto.

A sensazione, non sarà facile, da parte dei legali del presidente, trovare degli appigli concreti per portare la situazione a proprio favore; più probabile, a questo punto, la strada della mediazione per evitare di chiudere ancora peggio una storia iniziata male fin dal principio.

Seguono aggiornamenti...

Andrea Distaso / Eurosport

Non sei ancora un utente Yahoo! ? subito per avere un account Yahoo!