Champions League - Giallo Maxwell, il passaporto scotta

Eurosport - mar, 24 ago 13:23:00 2010

A poche ore dalla sparata di Moratti ("Meglio multiculturali che ladri"), la Uefa convoca il laterale mancino che nei tre anni all'Inter è stato trattato come comunitario e ora al Barcellona viene considerato brasiliano. Nessuno scandalo, ma servirà un chiarimento

- 0

Non sarà un nuovo "scandalo passaporti", ma la Uefa vuole vederci chiaro. Perché la vicenda dell'ex interista Maxwell è parsa alquanto intricata agli occhi della federazione europea.

Il laterale mancino ha infatti giocato la Champions League da comunitario per tre stagioni (dal 2006 al 2009), ma una volta giunto a Barcellona è stato considerato come brasiliano.

La Uefa vuole capire il motivo di questa insolita scelta da parte dei vertici catalani, che hanno ingaggiato Maxwell nell'estate scorsa. Pertanto hanno convocato a Ginevra il diretto interessato insieme al suo agente, Mino Raiola.

I due dovranno spiegare cosa sia successo realmente. E, soprattutto, perché l'Inter lo ha considerato come comunitario e il Barcellona non ha fatto altrettanto.

Su questa notizia ha un po' ricamato il quotidiano catalano Sport, che ha riportato il fatto con qualche punzecchiatura ai nerazzurri. "Un caso che ha molte similitudini - si legge - con quello dell'interista Alvaro Recoba, per colpa del quale il direttore tecnico della squadra, Gabriele Oriali, è stato condannato, come il giocatore, a pagare una multa di 21.420 euro".

Il fatto, però, è quanto meno singolare. E Maxwell sarà chiamato a chiarire il tutto. Riuscirà ad essere convincente e far capire alla Uefa che è stato soltanto un problema burocratico?

Eurosport

Non sei ancora un utente Yahoo! ? subito per avere un account Yahoo!