Gran Premio di Spagna - A Jerez è nata una stella: Romano Fenati

dom, 29 apr 11:30:00 2012

Il 16enne pilota marchigiano domina e vince il Gp di Spagna in Moto3 alla sua seconda apparizione nel Mondiale. Gara condizionata dalla pista bagnata, con Fenati capace però di domare l'asfalto fino alla bandiera a scacchi. Una vittoria epica

2012 Jerez Fenati - 0

Con un Valentino Rossi che affanna in MotoGP, il motociclismo italiano si consola con la nascita di un nuovo possibile talento sulle due ruote. Romano Fenati, dopo l'ottimo secondo posto al suo esordio in Qatar, domina e vince a Jerez al termine di una gara condizionata dal maltempo. Un'impresa, visto anche il distacco abissale rifilato al secondo in classifica Salom.

La pioggia, infatti, si abbatte sul circuito spagnolo sin dalle prime ore del mattino per poi concedere un po' di tregua ai giovani piloti della Moto 3. La pista però è inevitabilmente viscida e i baby centauri faticano a restare in piedi. Alla bandiera a scacchi, giusto per fare un esempio, si conteranno circa venti cadute complessive.

La partenza premia tre piloti che scappano via: si tratta di Louis Rossi, Rins e appunto il nostro Fenati. A quattordici giri dalla fine, Rossi scivola in curva; un destino che colpisce lo stesso Rins a dieci tornate dalla fine. Resta così il solo Fenati che, con un vantaggio di circa 20 secondi sugli inseguitori, potrebbe tranquillamente rallentare, ma preferisce continuare a spingere con lo stesso ritmo: preciso, metodico, veloce. Imprudente per tanti. Un vero talento con il dna dei grandissimi per chi conosce il mondo delle corse. Già, perché il baby marchigiano continua a spingere al massimo, collezionando giri veloci e andando addirittura a doppiare il compagno di squadra, Tonucci (comunque 11esimo al traguardo). Assurdo

Vittoria epica del giovanissimo talento italiano che rifila 36 secondi al secondo classificato, lo spagnolo Luis Salom. Podio completato dal tedesco Sandro Cortese.

Il 16enne pilota marchigiano domina e vince il Gp di Spagna in Moto3 - 2 Fenati, in attesa delle prossime gare in cui avrà l'ancor più difficile compito di confermarsi a questi livelli, si gode il suo primo successo nel Mondiale Moto3: "Ho cercato di rimontare subito, sono rimasto calmo ho preso qualche rischio e alla fine sono riuscito a vincere. Ringrazio la squadra che mi è stata sempre vicina perché ero un po' triste dopo l'infortunio alla mano".

E' nata una nuova stella del motociclismo italiano? Forse è ancora presto per dirlo, ma Romano Fenati ha tutte le carte in regola per scrivere pagine importanti di questo sport.

Alessandro BRUNETTI (Twitter @AleBrunetti6) / Eurosport

Non sei ancora un utente Yahoo! ? subito per avere un account Yahoo!