EuroLandia

Ligue1 e PSG, non doveva essere un monologo?

La Ligue1 che non ti aspetti. Qualcuno parlava di campionato senza storia e di monologo parigino. Altri chiedevano solo pazienza, un po' di tempo per mettere le cose a posto. Con tutte queste facce nuove mister Ancelotti aveva bisogno solo di un mesetto e poco più per mettere a lucido la sua macchina di successi. E' passato un mese, ne sono passati due e poi tre e la Ligue1 dimostra un equilibrio senza precedenti. Nove squadre in sei punti. Pazzesco. E soprattutto Lione in testa alla classifica. Dopo ben dodici, anzi tredici giornate giocate. E proprio questa differenza di novanta minuti potrebbe appesantire ulteriormente la situazione. Mercoledì 28 novembre si giocherà infatti il recupero del decimo turno, la sfida tra Marsiglia e Lione. Una partita che potrebbe far scivolare quello che doveva essere il padrone assoluto di Ligue1, il PSG, addirittura al quarto posto!

La sconfitta dell'ultimo turno del massimo campionato francese contro il Rennes ha spinto un allenatore tanto equilibrato quanto prudente con le parole come Carlo Ancelotti a parlare apertamente di crisi. Una parola tremenda e che non ha nulla a che fare e vedere con i pacchi di milioni degli sceicchi. Come si fa a parlare di crisi al Parco dei Principi? Eppure mister Ancelotti è chiaro: "Questa squadra non è un gruppo". E attenzione perché con gli sceicchi non si scherza. Ancelotti, in caso di quarto posto, entrerebbe di gran diritto nello status di "allenatore a rischio". Al suo predecessore Komboure è stato perdonato molto meno.

PSG sconfitto 2-1 in casa dal Rennes ridotto in nove per due espulsioni. Peggio di così impossibile. E così, mentre il Barcellona fa il suo dovere, il Real Madrid umilia l'Athletic Bilbao e l'Atlético Madrid si porta a meno 3 dai catalani. La Juve in Italia vince e resta in testa alla Serie A, il Bayern Monaco sbrana la Bundesliga e il City, nonostante Mancini in bilico, resiste in vetta alla Premier, è il solo PSG a distruggere ogni tipo di pronostico. Chi l'avrebbe mai detto? Bella domanda. E pensare che proprio le quote della Ligue1 erano le più basse d'Europa. Parigini imbattibili, troppo forti per essere veri. Niente di tutto questo. Fortuna sabato arriva il Troyes. La penultima in classifica al Parco dei Principi. Sì, dicevano così anche dell'Ajaccio e del Lorient. Una cosa è certa: se vogliamo andare sul sicuro stiamo lontani dalla Francia e dal PSG dei campioni e dei milioni.

di Andrea PRETE (Twitter @andrea_prete)

***

"EuroLandia" è il blog di Yahoo! Eurosport dedicato al calcio internazionale: appuntamento online ogni settimana nel pomeriggio di Lunedì, Mercoledì e Venerdì

FOTO: Liga spagnola, le immagini più belle

FOTO: Premier League, le immagini più belle

FOTO: Bundesliga, le immagini più belle

FOTO: Ligue 1, le immagini più belle