EuroScout

I 10 migliori stranieri sul mercato di gennaio

Il mercato ormai è alle porte ed ecco le opportunità migliori per i nostri club con un occhio a quanto hanno da offrirci i campionati stranieri:

#1 - Didier DROGBA (Juventus, Milan): Dopo aver quasi archiviato l'esperienza con i cinesi dello Shanghai Shenhua l'attaccante ivoriano ha espresso di voler tornare velocemente al calcio che conta; improbabile un ritorno a casa Marsiglia, il classe '78 non ha mai nascosto la volontà di approdare in Serie A per tentare dopo quella francese ed inglese, anche un'esperienza in Italia.

PERCHÉ SI FA Se quest'estate la Juventus si era immobilizzata visto il problema d'ingaggio ora la dirigenza bianconera sembra orientata a fare comunque un importante investimento per essere squadra protagonista anche in Europa e non solo in Italia, non avendo così paura di andare a prendere un vero top player che possa portare il reale salto di qualità anche in Champions, dall'altra parte invece l'attaccante ivoriano ha ricordato sulla propria biografia la volontà di provare l'esperienza rossonera e di capire cosa voglia dire realmente indossare la maglia del Milan.

PERCHÉ NO Se per la Juventus il discorso ingaggio non risulta più essere un problema lo è di certo per il Milan dove per il caso Drogba si è espresso lo stesso presidente Berlusconi dicendo che le possibilità di portare l'ex Chelsea a Milano siano ridotte all'osso. Dello stesso avviso Agnelli, anche se il presidente nè fa un discorso tecnico e non economico, riconoscendo certi meriti a Drogba ma considerando l'ivoriano uno con forse troppa esperienza.

#2 - PAULINHO (Inter): Il brasiliano è ormai sulla rampa di lancio, ed il classe '88 è pronto al suo approdo in Europa dove è senz'altro l'Inter la squadra più interessata al cartellino del giocatore in forza al Corinthians.

PERCHÉ SI FA Il centrocampista brasiliano è uno dei giocatori meno giovani della nuova generazione brasiliana ed il valore di mercato dello stesso giocatore potrebbe inesorabilmente abbassarsi con il tempo se il Corinthians fosse ancora attendista in merito alla cessione del classe '88 visto che lo stesso giocatore vale ora solo 30 milioni rispetto ai 45 richiesti in Estate.

PERCHÉ NO Bisongerà verificare quanto realmente Moratti e la dirigenza dell'Inter vogliano investire nel mercato invernale essendo parzialmente soddisfatti della linea verde lanciata da Stramaccioni nel corso di questa prima parte di stagione. Il rischio è però che le altre grandi d'Europa possano decidersi molto prima di un'Inter che sul giocatore ha messo gli occhi da più di due anni.

#3 - Fernando LLORENTE (Juventus): Il giocatore basco è ormai sul mercato da giugno, da quando l'attaccante dell'Athletic ha deciso di non rinnovare il proprio contratto in essere con la formazione guidata da Bielsa. Futuro in Inghilterra o in Italia, quindi, per il classe '85.

PERCHÉ SI FA Bielsa ormai lo utilizza con il contagoccie visto che Llorente da valore aggiunto della formazione di Bilbao è diventato solo un comprimario con soli 361 minuti nella Liga spalmati in 10 match (dove solo in un'occasione è partito tra i titolari). Per la società basca è arrivato il momento della verità, cederlo adesso o potenziamente perdere un giocatore importantissimo a giugno senza un ritorno economico.

PERCHÉ NO Nonostante il giocatore sia alla portata della Juventus dal punto di vista economico bisogna verificare le reale volontà del classe '85, che ha espresso amore all'Arsenal anziché ai bianconeri citando il campionato inglese come il campionato più bello del mondo.

#4 - Lisandro LÓPEZ (Fiorentina): Il Lione risulta essere in crisi finanziaria, almeno sentendo la viva voce del proprio presidente Aulas, il quale provò a vendere l'argentino già in Estate per poi dover ritare il tutto per l'infortunio occorso all'attaccante ex Porto proprio nell'ultima settimana di mercato.

PERCHÉ SI FA La Fiorentina è ancora alla caccia del proprio bomber, e nonostante le smentite della dirigenza gigliata, con emissari arrivati da Firenze visti per verificare la condizione del giocatore nei match contro Psg e Nizza, che potrà così affiancare Toni (dubbi su quanto durerà il suo stato di forma), Ljajić (troppo discontinuo) e Jovetić (con qualche acciacco di troppo).

PERCHÉ NO Seppur il giocatore argentino risulti essere più che appetibile per lo staff tecnico dei Viola, la dirigenza guidata da Della Valle non sembra però orientata a spendere più di una certa cifra per andare a rinforzare una rosa già forte visto e di non accettare le pretese del club francese che per l'argentino vorrebbe minimo 10 milioni.

#5 - Kevin STROOTMAN (Inter, Milan): Il regista olandese è uno degli uomini più appetibili in sede di calciomercato con il classe '90 pronto a lasciare l'Eredivisie e spiccare il volo verso una grande d'Europa.

PERCHÉ SI FA Sia Milan che Inter sono alla ricerca di un centrocampista che possa essere subito di supporto per la seconda parte di stagione, ma anche un giocatore giovane che possa crescere nel corso degli anni: chi meglio di Strootman che nonostante la giovane età ha dimostrato di essere un pezzo da 90 al Psv mettendo inoltre a segno ben sei reti in 22 presenze tra campionato e coppa nel corsa dell'annata attuale.

PERCHÉ NO Le due milanesi hanno messo gli occhi sull'olandese, intezionate a sostituire rispettivamente Sneijder e De Jong senza considerare però che il classe '90 ricopre un ruolo totalmente diverso rispetto ai sopra citati connazionali, da valutare anche la clausola rescissoria del centrocampista del Psv visto i 10 milioni richiesti dal club di Eindhoven.

#6 - Michel BASTOS (Napoli): Il brasiliano è un altro epurato del Lione pronto a cacciare via i big della propria squadra pur di far cassa in tempi magri per le tasche di Aulas.

PERCHÉ SI FA La corsia mancina è uno dei punti deboli della squadra di Mazzarri con Zúñiga e soprattutto Dossena non parsi all'altezza in questa prima parte della stagione. Il modo migliore di poter integrare il reparto sarebbe proprio il giocatore classe '83 parso uno dei più decisivi in casa Gones con cinque gol decisivi valsi 11 dei 38 punti conquistati fin'ora dalla squadra di Rémy Garde nel campionato francese.

PERCHÉ NO Aulas viene riconosciuto come uno dei maghi delle plusvalenze ed è improbabile che lasci partire l'ex esterno del Lille a meno di 10 milioni con un De Laurentiis non proprio orientato a fare spese pazze in questa sessione di mercato.

#7 - Ezequiel GARAY (Milan, Juventus): Sia Milan che Juventus sono alla ricerca di un difensore che possa garantire esperienza ma anche freschezza al reparto difensivo, ed ecco pronto Garay giovane difensore del Benfica anch'esso voglioso di provare un'esprienza nel ''bel paese''.

PERCHÉ SI FA L'infortunio di Chiellini costringe i bianconeri a muoversi seriamente sul mercato ed un giocatore che possiede nel proprio bagaglio un'esperienza maturata nel Real Madrid non è da sottovalutare, tanto che anche lo stesso Galliani non ha mai nascosto la stima per il classe '86 e la volontà di portarlo in rossonero per puntellare la retroguardia del suo Milan.

PERCHÉ NO Il giocatore argentino ha già giocato in Europa quest'anno con la maglia del Benfica ed inoltre bisogna calcolare molto bene quale può essere l'impatto del classe '86 nel nostro campionato, onde evitare di doverlo poi cedere fra neanche un anno senza pretendenti che possano far rientrare l'investimento effettuato in questa sessione di mercato.

#8 - Sebastian JUNG (Roma): Il tedesco è una delle rivelazioni nel campionato tedesco con molte big d'Europa pronte a fare carte false per assicurarsi le prestazioni del giocatore in forza all'Eintracht.

PERCHÉ SI FA La Roma è alla ricerca disperata di un terzino destro, capace di attaccare secondo il credo di Zeman ma abile anche nella fase difensiva visto il rischio di contropiede apparso in più occasioni in casa giallorossa. I contatti con il club tedesco sono già avviati da quest'estate ed il club di Pallotta non pare essere intimorito dalle pretese della squadra di Francoforte per il classe '90.

PERCHÉ NO Il laterale in forza all'Eintrach fa gola alle grandi d'Europa tanto da portare la squadra di Francoforte ad assumere un atteggiamento da attendista in sede di mercato per provare a trattenere il giocatore fino a Giugno scatenando così un'eventuale asta per la prossima sessione nella volontà di cedere il giocatore al miglior offerente.

#9 - Adel TAARABT: Il marocchino dopo aver guidato alla promozione il QPR sembra non rientrare più nei piani del club londinese, tanto più dall'arrivo di Redknapp pronto a fare carte false per vendere il classe '89 ex Lens.

PERCHÉ SI FA Il costo del cartellino è sicuramente alla portata del club rossonero, con il club londinese si potrebbe avviare una trattiva che porterebbe in Premier League Djamel Mesbah più un leggero conguaglio per assicurarsi le prestazioni del fantasista africano. Una delle migliori soluzioni in casa rossonera per poter sostituire a basso costo un'eventuale partenza di Pato o Robinho.

PERCHÉ NO Il giocatore ha espresso la volontà di vestire presto la casacca rossonera solo per un motivo di opportunità, non riconoscendo nella squadra di Allegri la forza della compagine dominatrice in Europa degli scorsi anni, ma vedendola più come possibilità per approdare poi un giorno in club più quotato come Real o Barcellona.

#10 - Mohamed SISSOKO (Milan): Il maliano non rientra più nei piani di Ancelotti che ha dato all'ex juventino il ben servito ed avvallato pertanto la sua cessione già per Gennaio.

PERCHÉ SI FA Dopo aver bussato le porte del Psg per Pastore prima e Verratti poi, la dirigenza rossonera sembra aver trovato dalle parti di Parigi il giusto giocatore da portare a Milano: Sissoko infatti risulta essere il giocatore più adatto agli schemi di Allegri ma soprattutto il più alla portata alle tasche povere del Milan.

PERCHÉ NO Il maliano ha dimostrato di non essere in perfetta condizione fisica e di non essere uno dei giocatori più professionali in casa Psg, soprattutto alla luce del fatto che Ancelotti sia pronto a sbarazzarsene al più presto confermando la sua partenza nel mese di Gannaio. Rimane pertano un'incognita ma risulta essere uno dei giocatori più adatti a sostituire De Jong, se non altro per il carisma e la fisicità.

di Luca STAMERRA (Twitter: @Stamyx)

********

"EuroScout" è il blog di Yahoo! Eurosport dedicato ai giovani talenti: appuntamento online ogni settimana nel pomeriggio di Martedì e Giovedì

VIDEO: Calcio, highlights e interviste

Calciomercato: tutte le ultime news

Quote e curiosità dal mondo delle scommesse