PedalAbile

Election Day – sabato 12 gennaio il nuovo presidente FCI

Tra qualche giorno ci saranno le elezioni del nuovo presidente della Federazione Ciclistica Italiana. La questione sembra interessare poco e questo a mio avviso è grave errore, perché il nuovo presidente Fci avrà responsabilità importanti sul prossimo quadriennio che si annuncia delicatissimo per il Ciclismo.

L’attuale presidente in carica Renato Di Rocco si candida per la terza volta, e per ridiventare Presidente e quindi mantenere la carica per altri 4 anni deve riuscire a prendere più del 50 per cento dei voti al primo turno. Altrimenti è fuori, anche se dovesse avere la maggioranza relativa, proprio in virtù di una norma di rinnovamento prevista dal Coni. I rivali di Di Rocco alla presidenza sono cinque ve li presento:

SALVATORE  BIANCO

E’ pugliese, ha 70 anni, ed è Geometra. Nel 1985 diventa presidente FCI pugliese, incarico che ha ricoperto fino a poco fa. Questa la sua idea: «Voglio raggiungere con le mie idee non solo gli attori principali del ciclismo, ma tutti gli appassionati, che sono la vera linfa vitale del nostro amato sport, e ricevere da tutti idee e suggerimenti per migliorare la situazione generale, con interventi ormai non più rinviabili». Se volete leggere il suo programma elettorale è disponibile sul sito www.salvatorebianco.it

DAVIDE D’ALTO

Milanese, 53 anni. Di professione scrittore. D’Alto è un dirigente di lunga data della MTB, è stato vicepresidente FCI fino al 2009 (circa 10 anni di carica). Davide D’Alto inizia cosi l’introduzione del suo programma elettorale che trovate nel suo blog: http://perunaltrociclismoora.it/index.php/ct-menu-item-4 Facile “buttare giù” un programma elettorale. Non è semplice, al contrario, scrivere un programma autentico, non precotto, vuoto, di circostanza e, soprattutto, irrealizzabile.

ROCCO MARCHEGIANO

A lungo presidente del Comitato Fci Piemontese e del locale Coni. L’ho conosciuto personalmente in occasione dei Campionati del Mondo di paraciclismo disputati a Bogogno (NO) nel 2009, è un tipo determinato e magari un po' brusco, un carattere esattamente opposto a quello di Renato Di Rocco. Questo è il suo sito http://www.roccomarchegiano.it/wordpress/?page_id=128

CLAUDIO SANTI

Il più giovane dei 6 aspiranti candidati, 49 anni, dirigente Fci dal 1997 al 2005, e organizzatore di corse tra cui la 6 giorni delle rose Fiorenzuola. Direttore e capo delegazione della Nazionale Italiana di ciclismo in 4 campionati del mondo strada (Lisbona 2001 - Zolder 2002 - Hamilton 2003 - Verona 2004). Dirigente della Nazionale Italiana al Giro di Cina nel 2003 e ai Giochi Olimpici di Atene nel 2004. Vice presidente Unione Europea del Ciclismo dal gennaio 2005 a settembre 2006. Per saperne di più, ecco il suo sito: www.claudiosanti.net

GIANNI SOMMARIVA

E’ vicepresidente federale, è il vecchietto tra gli sfidanti ma non per questo il meno agguerrito. Escluso in un primo tempo dalle elezioni per non aver inviato il programma elettorale, è stato poi riabilitato. Gianni Sommariva non ha un sito Internet, il suo programma elettorale lo potete trovare qui: http://www.federciclismo.it/chi%5Fsiamo/elettorale/assemblea%5F13/programmi_nazionali/SOMMARIVA.pdf

Per quanto riguarda Renato di Rocco, di lui si sa quasi tutto, io lo conosco da tempo… se volete conoscerlo meglio anche voi questo il suo sito: http://www.renatodirocco.info

di Fabrizio MACCHI