Il quotista mascherato

Quote scudetto, la forbice si stringe

Lo avevo detto qualche giorno fa che questa Inter di Stramaccioni mi convinceva sempre di più, lo ribadisco adesso che i nerazzurri hanno ufficialmente "riaperto" il campionato: non che fosse già tutto deciso (anche se i più maliziosi lo avranno pensato dopo il gol di Vidal viziato da un fuorigioco) ma se diamo un'occhio alle quote scudetto pre Juve-Inter, c'era il rischio che con un altro successo bianconero le scommesse sullo scudetto avrebbero perso di appeal. Prima di sabato le quote recitavano una 1,45 per la Juve e 4,50 per l'Inter e se avessero vinto i bianconeri, con sette punti di vantaggio sulla seconda e otto sulla terza dopo appena 11 giornate, la loro quota sarebbe diventata così bassa da renderla quasi ingiocabile.

A Stramaccioni va dunque un doppio merito: quello di aver dimostrato che battere la Juve si può se la si affronta con le sue stesse armi.Bel gioco e tanta pressione fisica. In più a Mister Strama, voglio assegnare il mio personalissimo bravo per aver ridato messo un po' di pepe alle scommesse sullo scudetto. Ora che Juve e Inter se la giocano a un punto una dall'altra, la forbice delle quote è diventata sensibilmente più stretta. I bianconeri godono ancora dell'effetto imbattibilità e restano ancora la squadra favorita, del resto sono ancora primi in classifica ed è giusto che sia così. La loro quota però è salita, e adesso paga 1,65. L'Inter invece va al ribasso, ma resta ancora una bella scommessa da giocare. Per i nerazzurri ritrovare lo scudetto è un'opzione da 3,35.

Buone scommesse a tutti