Atletica - Bolt: "Quando smetto gioco a calcio, o a cricket"

Usain Bolt disegna già il suo futuro una volta lasciato il mondo dell'atletica: farà il calciatore o giocherà a cricket. Ma soltanto dopo il 2016

I Mondiali del 2013 di Mosca sono l’obiettivo più vicino e importante, ma, in linea di massima, Usain Bolt continuerà a correre e a provare a infrangere record su record per un altro quadriennio, fino al 2016. E poi…

Il campione giamaicano, che nel 2016 avrà 30 anni (dunque ancora potenzialmente più che decente sul piano fisico), tenterà probabilmente un’altra strada per chiudere – divertendosi, ma senza scherzare troppo, com’è nella sua indole – la carriera sportiva. Le possibilità che si aprono in questo momento sono due: il calcio, quella più chiacchierata, e il cricket, quella più nascosta, ma di cui Bolt è un grandissimo appassionato, come tanti altri giamaicani.

Quest’estate Bolt si è messo in contatto con Shane Warne, capitano della squadra di cricket di Melbourne, in Australia: lo scorso mese è arrivata un’offerta tra il serio e il faceto che ha fatto riflettere lo sprinter giamaicano, salvo poi essere rimandata al mittente. Ma per quanto ancora?

«Al momento, Usain è un atleta serio, concentrato sulla preparazione per i Mondiali del 2013 – dice il suo agente, Ricky Simms -. I contatti con la squadra di Melbourne sono veri, ma abbiamo chiarito che quest’anno Bolt non avrebbe giocato a cricket. Potrà farlo tra qualche stagione, nel 2016, quando probabilmente smetterà di correre: e allora sarà libero di giocare a cricket o a pallone».

«Ho sempre amato il calcio alla follia – aveva affermato lo stesso Bolt, già ospite del Manchester United, durante i Giochi di Londra e ribadito in un’intervista rilasciata a ottobre – e probabilmente farò il calciatore quando smetterò con l’atletica».

Calcio, forse meglio che il cricket, visto che il suo discepolo ma ora grande rivale, Yohan Blake, è un altro grande appassionato di questo sport, per il quale si dichiara molto più dotato.

«Se Usain gioca a cricket allora posso farlo anche io – ha affermato -. Batto molto più forte di lui. Lui è un po’ più alto, ma io posso correre più veloce…».

* * * * *

Tutte le news di sport sono disponibili 24 ore al giorno anche via Facebook e Twitter sulle pagine ufficiali di Eurosport