Atletica: Mo Farah scambiato per terrorista in Usa

Londra, 30 dic. - (Adnkronos/Dpa) - Il fondista britannico Mo Farah, doppio vincitore olimpico, ha denunciato che ogni volta che viaggia negli Stati Uniti e' sottoposto ad un intenso interrogatorio per le sue origini somale. Nell'ultima occasione, la medaglia d'oro nei 5.000 e nei 10.000 metri e' stato fermato a Portland, stato dell'Oregon, dove si recava con la famiglia per il Natale. "Non potevo crederci. A causa della mie origini somale vengo fermato ogni volta alla dogana degli Stati Uniti", ha detto il campione 29enne, una delle stelle dei Giochi Olimpici di Londra, al "Sun on Sunday". "Questa volta ho perfino tirato fuori le mie medaglie affinche' sapessero chi sono. Ma i funzionari statunitensi non ci hanno fatto il minimo caso".