Australian Open - Murray dal lato Federer; Serena con Azarenka

Questo il verdetto dei sorteggi all'Australian Open 2013, con Djokovic che pesca invece il lato di David Ferrer. Italia in agrodolce: nel tabellone maschile il più sfrotunato è Bolelli che trova subito la testa di serie Janowicz. Errani e Vinci nel lato di Serena Williams e Azarenka. Primo turno da brividi per la Schiavone che pesca la Kvitova

Sotto il sole di una calda – ma non torrida quanto Sydney – e ventilata Melbourne, si è svolta la cerimonia di sorteggio degli Australian Open 2013. Davanti a una buona dose di pubblico – per la prima volta ammesso ad assistere – il calendario ha messo subito di fronte incontri piuttosto interessanti in vista di questo primo slam del 2013.

IL QUADRO MASCHILE - Partiamo subito dal tabellone maschile. La prima notizia, forse la più attesa, era capire da quale parte del tabellone sarebbe finito Andy Murray. Lo scozzese finisce nella parte bassa, quella di Roger Federer e Juan Martin Del Potro. Il lato alto quindi, appartenente a Novak Djokovic, vedrà una potenziale semifinale “numerica” contro David Ferrer che, vista l’assenza di Rafa Nadal, sarà chiamato a tenere alti i colori della Spagna.

FRANCIA SUBITO PROTAGONISTA - A regalare emozioni però sono alcuni incroci di primo turno decisamente interessanti. Roger Federer contro Benoit Paire, Novak Djokovic contro Paul-Henrì Mathiueu e Andy Murray con Robin Haase sono partite decisamente interessanti e da non farsi scappare. Niente male anche, giusto per mettere ulteriore pepe alla prima due giorni, alcuni match come il derby francese Tsonga-Llodra, Tipsarevic contro l’intramontabile idolo di casa Lleyton Hewitt e Dolgopolov contro Molfils. Insomma, Francia protagonista da subito. Vedremo se qualcuno riuscirà a fare lo scherzetto ma, intanto, questi potrebbero essere i potenziali quarti seguendo il pronostico delle teste di serie Djokovic-Berdych, Ferrer-Tipsarevic, Del Potro-Murray e Tsonga-Federer.

GLI ITALIANI - Il primo turno degli azzurri non è nulla di impossibile. Il più sfortunato è sicuramente Simone Bolelli, unico rappresentante del tennis maschile italico a trovarsi davanti una testa di serie: quel Jerzy Janowicz protagonista di Parigi Bercy che, questa volta sì, è riuscito grazie al suo splendido 2012 a racimolare fondi per arrivare fin qui a Melbourne. Andreas Seppi invece, unica testa di serie tra gli azzurri, dovrà vedersela con l’argentino Horacio Zeballos. Per lui il lato del tabellone è quello di Murray, Federer e Del Potro. Seppi potrebbe affrontare un potenziale terzo turno con Simon e, eventualmente, Del Potro agli ottavi. Tra gli azzurri Pippo Volandri trova Simon, Flavio Cipolla il tedesco Kamke, Paolo Lorenzi il gigante sudafricano Kevin Anderson e, per finire, Fabio Fognini lo spagnolo Bautista.

IL TABELLONE FEMMINILE - A sorridere decisamente meno, è la racchetta rosa italiana. Roberta Vinci, Sara Errani e Francesca Schiavone finiscono direttamente nella parte di tabellone della campionessa uscente Victoria Azarenka e della favorita Serena Williams. Per la Schiavone un primo turno da brividi contro la testa di serie numero 8 ed ex campionessa di Wimbledon Petra Kvitova. Per Errani e Vinci invece ostacoli iberici: rispettivamente contro Suarez Navarro e Soler-Espinosa. Dal lato di Maria Sharapova e Agnieszka Radwanska finisce invece Camila Giorni che al primo turno se la vedrà con la francese Stephanie Gacon. Le teste di serie sulla via del percorso verso la finale della Errani potrebbero essere al terzo turno Hsieh, Wozniacki al quarto e potenziale quarto di finale proprio con l’Azarenka. Nel tabellone femminile, come sempre, molto più difficile il pronostico ma, rispettando il criterio adottato per gli uomini, questi gli altri tre quarti con le sfide tra: Serena Williams e Kvitova, Na Li e Radwanska e Kerber contro Sharapova.

NOVITA' - Da lunedì seguiremo insieme i match in diretta scritta anche in sessione diurna – piena notte italiana – con aggiornamenti costanti, interviste e curiosità.