Australian Open - Nole e Serena, è un Australian Open già scritto?

Djokovic e la Williams sono i grandi favoriti degli addetti ai lavori e dei bookies. Eppure l'Australia ha sempre rivelato sorprese...

Un Australian Open che sembra già scritto. Esperti, colleghi, addetti ai lavori e giocatori stessi sembrano avere due soli nomi in testa: Novak Djokovic e Serena Williams. Eppure nella sua storia, il primo slam dell’anno, ci ha regalato spesso sorprese proprio per la sua natura d’essere: la nuova stagione è appena iniziata e, teoricamente, l’exploit è meno difficile del previsto.

Marin Cilic nel 2010 in semifinale con Murray fu un caso, Marcos Baghdatis – al quale qui a Melbourne ancora riservano un occhio di riguardo (domani ad esempio sarà in sessione serale) – un altro, eppure quest’anno in pochi sembrano vedere vie d’uscita ai due nomi precedentemente citati.

DISCO ROTTO - A questo proposito abbiamo fatto un giro di pronostici ad tra i colleghi (australiani e non) e su un campione di 10 intervistati, 8 hanno risposto Novak Djokovic e solamente due hanno riservato il loro pronostico ad Andy Murray. Roger Federer? Incredibilmente non pervenuto. Se questa è la situazione del maschile, le imprese del 2012 di Serena Williams hanno addirittura spostato la bilancia tutta da una parte: 10 su 10 per la campionessa Olimpica, con buona pace di Azarenka e Sharapova.

LE QUOTE - A confermare l'andamento dei pronostici c’è infine anche la cartina tornasole dei bookmakers. Le quote qui in Australia sono queste: Djokovic 2.00 e Serena Williams 1.90. Gli altri? Murray a 4.50, Federer a 7.00, la campionessa uscente Victoria Azarenka a 5,50 e Maria Sharapova addirittura a 9.00.

PERCHE' NOLE, PERCHE' SERENA - Questo squilibrio di fondo, a bocce ferme, ha però un senso logico. La seconda parte del 2012 della Williams ha dimostrato come, ancora una volta, la superiorità fisica di Serena sia La discriminante. Quando la campionessa olimpica non ha problemi fisici ed è in fomra, di fatto, vince. E news negative da clan dell'americana da questo punto di vista non ne sono arrivate. Differente la situazione di Djokovic. Il discorso di "massimi sistemi" riservato a Serena è applicabile solo in parte al tennis del serbo ma, a sostegno dei pronostici, c'è un tabellone che sembra parlare chiaro. Novak Djokovic, oltre che godere di un buon stato di forma, si è ritrovato con lo spagnolo “meno pericoloso”: David Ferrer. Dall’altro lato invece con Murray, Federer, Tsonga e lo spauracchio Del Potro, “l’altro finalista” avrà ben poco da stare sereno prima di raggiungere l'ultimo atto della Rod Laver arena.

OUTSIDERS - Eppure noi, nonostante tutto, l’outsider siamo andati a cercarlo. La definizione imporrebbe qualcuno di poco conosciuto ed ecco quindi che il nome di Tsonga, statisticamente il più nominato, non appare esattamente correttissima. Il francese è reduce da un 2012 decisamente ombroso ma nonostante tutto il suo talento convince ancora molti. Un alto nome molto chiacchierato è poi Grigor Dimitrov, anche se a dirla tutta più che per la finale raggiunta a Brisbane lo scorso weekend sono i gossip che lo vedono nuova fiamma di Maria Sharapova.

OCCHIO AD AGNIESZKA - Nel femminile invece grande fiducia, sempre per la serie “outsiders ma non troppo”, viene data ad Agnieszka Radwanska. La talentuosa polacca ha iniziato la nuova stagione in maniera strepitosa: vincitrice ad Auckland e poi dominatrice a Sydney con una finale vinta 6-0, 6-0 sulla malcapitata Cibulkova (l’ultima in grado di un exploit del genere in una finale fu Steffi Graf al Roland Garros del 1988). A fronte di questi risultati la 23enne di Cracovia si impone quindi con un nome da tenere decisamente d’occhio. Che visto poi il tabellone – lato Sharapova – e la quota – 16 –, potrebbe diventare un affare anche per qualche temerario scommettitore.

***

Non perdere le emozioni degli Australian Open in DIRETTA e in ESCLUSIVA su Eurosport: segui l’evento in tv (Canale 211 di Sky Sport), sul web e anche in Streaming su Eurosport Player. Segui Eurosport su Facebook e Twitter per rimanere aggiornato su tutte le news di sport 24 ore al giorno