Australian Open - Melbourne o Caporetto? Italiani tutti fuori

Bolelli perde da Janowicz 7-5 6-4 6-3, Fognini da Bautista Agut 6-0 2-6 6-4 3-6 6-1, Cipolla da Kamke 6-1, 6-4, 6-1 e Lorenzi da Anderson 3-6 7-6 6-3 6-4. Non fanno meglio le ragazze: Camila Giorgi estromessa dalla francese Gacon 6-2 6-3, Karin Knapp perde da Maria Joao Koehler 3-6 6-3 6-3

Jerzy JANOWICZ b. Simone BOLELLI 7-5, 6-4, 6-3

Chi esce a testa alta, in una giornata disastrosa per i colori azzurri, è Simone Bolelli. Il tennista bolognese lotta con onore per 3 set contro il gigante polacco Jerzy Janowicz – sorpresa 2012 della seconda parte di stagione – ma esce comunque sconfitto in 3 set. La partenza di Bolelli è di quelle a razzo che fanno ben sperare, con un break che gli permette di provare a fare gara di testa. Provare, appunto. Quello di Bolelli si rivela un tentativo assai rapido e nel giro di un game Janowicz si riporta in partita trovando la parità sul 4-4. Il primo set dura quasi un’ora dove Bolelli si “permette” di fare gara pari dal fondo ma, a tradirlo, sono i quindici decisivi. Alla prima palla break Janowicz fa subito centro e, scappato il primo set, il match si fa più difficile. Il merito di Bolelli è quello di non disunirsi, di rimanere attaccato alla gara ma, ancora (e anche) nel secondo set, al gigante polacco basta una sola palla break per chiudere set e – di fatto – anche il match. Il terzo parte infatti con un break di Janowicz annullato con orgoglio nel turno di battuta successivo ma, dal 3-3, la testa di serie numero 24 supera l’ultima curva e infila i 3 game che gli valgono l’accesso al secondo turno.

Stéphanie FORETZ GACON b. Camila GIORGI 6-2, 6-3

Ha tutta l’aria di un’occasione sprecata quella di Camila Giorgi. Il 6-2, 6-3 subito dalla francese Gacon, infatti, è un punteggio fasullo e reale al tempo stesso. Non siamo impazziti, non è una questione di pura contraddizione, quanto il fatto che la partita ha avuto fondamentalmente due chiavi di lettura. La prima è che Camila Giorgi, per valori e colpi fatti vedere, non è assolutamente giocatrice da poter subire un 6-2, 6-3 dalla modesta Gacon. La seconda però, probabilmente più importante, è che la tennista nata a Macerata non ha ancora raggiunto la maturità sufficiente per poter portare a casa delicate partite da primo turno al grande slam. La francese si è infatti “limitata” per l’intera durata del match a “buttare” dall’altra parte delle rete le pallinate di Camila che, in giornata decisamente fallosa, ha pensato a fare tutto il resto. Il solito sproposito di doppi falli, una decina di punti costruiti e poi sprecati con schiaffi al volo (o conclusioni da metà campo) sparati lunghi e un potpourri di falli di piede hanno di fatto consentito alla Gacon l’accesso al secondo turno in maniera decisamente troppo semplice. Camila, perso facilmente il primo set, è andata sotto 4-1 anche nel secondo prima di abbozzare una rimonta che si è fermata a due punti dal 4-4. Lì, al servizio, ha ancora una volta regalato troppo e di conseguenza perso il treno per il secondo turno. Accompagnata da papà Sergio, la Giorgi è apparsa piuttosto sconsolata al termine del match. Il rammarico effettivamente è tanto. Così come lo è, in fondo, il tempo per crescere.

GIORGI: "HO GIOCATO MALE E NON SO PERCHE' - In conferenza stampa, Camila Giorgi, non ha saputo rispondere alla sua giornata no. “Ho giocato male, non ho trovato il mio tennis ed è strano, perché a Miami mi sono preparata bene e mi sentivo bene. Eppure sono due tornei che mi capita questo e non riesco a spiegarmelo”. Interessante, come al solito, l’argomento Fed Cup. La Giorgi è apparsa piuttosto imbarazzata alle domande a riguardo, rispondendo prima alla stampa italiana che sarebbe onorata di una chiamata ma, poco dopo, non chiudendo le porte nemmeno ai colleghi argentini che facevano notare come all’Argentina oggi manchi una giocatrice nel tabellone del singolare femminile.

Tobias KAMKE b. Flavio CIPOLLA 6-1, 6-4, 6-1

Primo italiano eliminato a Melbourne: Flavio Cipolla sconfitto dal tedesco Tobias Kamke, 26 anni, numero 90 Atp. Dal primo break a favore per il 4-2 nel set iniziale alla resa incondizionata con 6 doppi falli, basse percentuali a servizio e un solo vincente.

Maria Joao KOEHLER b. Karin KNAPP 3-6, 6-3, 6-3

La ventenne portoghese Maria Joao Koehler, numero 129 Wta, elimina in rimonta la prima italiana sui campi di Melbourne, Karin Knapp, dopo 2:30’ di tennis assestato e dalle percentuali equilibrate.

Roberto Bautista AGUT b. Fabio FOGNINI 6-0 2-6 6-4 3-6 6-1

Campo 5 fatale agli italiani: dopo Camila Giorgi estromesso anche Fabio Fognini che parte male e finisce peggio contro lo spagnolo numero 56 del ranking Atp Bautista Agut. Fognini è l'unico dei nostri a prolungare il match fino al quinto ma è davvero troppo poco per potersi accontentare: Italia del tennis (maschile) aggrappata a Pippo Volandri e Andreas Seppi domani in campo contro Gilles Simon e l'argentino Zeballos.

Kevin ANDERSON b. Paolo LORENZI 3-6, 7-6 (3), 6-3, 6-4

Paolo Lorenzi è l'ultimo dei sei italiani eliminato al debutto in Australia: un primo set incoraggiante con l'87% dei punti sulla prima di servizio, poi la resa al sudafricano Kevin Anderson, numero 31 mondiale, dopo 3 ore di tennis comunque equilibrato.

***

Non perdere le emozioni degli Australian Open in DIRETTA e in ESCLUSIVA su Eurosport: segui l’evento in tv (Canale 211 di Sky Sport), sul web e anche in Streaming su Eurosport Player. Segui Eurosport su Facebook e Twitter per rimanere aggiornato su tutte le news di sport 24 ore al giorno