Basket - Kareem Abdul-Jabbar diventa una statua

L'ex cestista ora è alto quattro metri e mezzo e si staglia allo staples Center di Los Angeles, dove divenne un fenomeno del basket e mandò in visibilio migliaia di tifosi dei Los Angeles Lakers, con il suo gancio cielo e i suoi occhiali

Una statua di 4.5 metri e di 600 chili allo Staples Center di Los Angeles. Così i Lakers hanno reso omaggio a Kareem Abdul-Jabbar, il miglior marcatore di sempre nella storia della Nba che ha vestito la maglia dei giallo-viola dal 1975 al 1989.

Abdul-Jabbar, 65 anni, ha partecipato alla cerimonia di inaugurazione insieme a molti dei suoi ex compagni di squadra con cui ha vinto cinque titoli negli anni '80. Dal 1969 al 1989, l'ex fuoriclasse, nominato per sei volte MVP della stagione, ha segnato 38.387 punti nelle 1.560 partite Nba giocate con le maglie di Milwaukee (1969-1975) e Lakers (1975-1989).

Nato Ferdinand Lewis Alcindor Jr., il cestista statunitense cambiò nome nel 1964 dopo aver abbracciato la religione islamica (esattamente come fece il pugile Cassius Clay) e al pubblico rimane nella memoria, oltre che per la sua bravura e per il suo storico gancio cielo, anche per il fatto che quando giocava indossava sempre gli occhiali protettivi, a causa di una leggera lesione a un occhio.

Gia entrato nella Hall of Fame nel 1995, dopo aver intrapreso anche la carriera di attore è in grado di poter dire di aver sconfitto una rara forma di leucemia. Sopravvissuto grazie le cure, ora può gustarsi anche le sue effigie nel palazzetto che lo ha reso immortale.