Breno alla Lazio? No, in carcere

L'ex difensore del Bayern Monaco Breno Vinicius Rodrigues Borges, noto semplicemente come Breno, è stato condannato a 3 anni e 9 mesi di carcere dal tribunale di Monaco

Il ventiduenne brasiliano è accusato di aver incendiato intenzionalmente la sua abitazione nel quartiere esclusivo di Grýnewald, nel capoluogo della Baviera, nel settembre del 2011.

Breno, poco prima della fine del processo, ha rotto il suo silenzio, per chiedere la clemenza dei giudici. "Voglio scusarmi - ha detto Breno - per quello che è successo quella notte, sia con il Bayern Monaco che con il proprietario della villa". La difesa aveva chiesto l'assoluzione per Breno; mentre l'accusa aveva chiesto una pena pari a cinque anni e mezzo di carcere.

Breno ha iniziato la sua carriera nel 2007, nel del San Paolo; nel 2008 si è trasferito al Bayern Monaco, societa' con la quale aveva firmato un contratto quadriennale, che è appena scaduto e che non è stato rinnovato.

A questo punto si allontana la possibilità di vederlo alla Lazio. La società di Lotito, infatti, era da tempo sulle tracce del difensore brasiliano.