Bundesliga - Troppo Bayern ad Amburgo: 3-0 e fuga

Schweinsteiger, Müller e Kroos a segno nel successo 3-0 della Imtech Arena: la squadra di Heynckes scappa a +7 in classifica su Schalke ed Eintracht, +11 sul Borussia Dortmund

Un grande Bayern approfitta dei passi falsi di Borussia Dortmund, Schalke ed Eintracht per allungare ulteriormente in classifica grazie al successo rotondo sul campo dell’Amburgo di Rafael van der Vaart. Un 3-0 che non ammette repliche nonostante un avvio di gara difficoltoso per i bavaresi, che ritrovano Ribery dal primo minuto mentre Robben e Javi Martinez si accomodano ancora una volta in panchina.

AVVIO DIESEL, POI SCHWEINSTEIGER - L’Amburgo, come detto, parte piuttosto bene: nel primo quarto d’ora van der Vaart costruisce un paio di buone occasioni e una fucilata dalla distanza di Rincon mette paura a Neuer, ma con il passare dei minuti il Bayern prende progressivamente il controllo della gara, bussando alla porta di Adler al 25’ con Mandzukic e un minuto dopo con Ribery. La squadra di Heynckes alza ulteriormente il baricentro e passa al 39’, sfruttando un’azione di contropiede: Müller lancia di testa Kroos che aggira Adler e non riesce a calciare, ma vede l’inserimento di Schweinsteiger che arriva puntuale per il colpo di testa vincente in tuffo sul secondo palo.

PARTITA GIÀ CHIUSA AL 53’ - Fink prova a cambiare la partita all’intervallo inserendo Rudnevs (una punta) al posto di Rincon (un mediano), ma questa si rivela ben presto una mossa suicida, perché il Bayern chiude la partita in meno di 10 minuti. Al 48’ Müller raddoppia con un destro a giro geniale dalla linea di fondo dopo aver aggirato Adler e 5 minuti dopo ci pensa Toni Kroos a servire il tris con un sinistro sotto l’incrocio da distanza ravvicinata; inutile dire che in entrambi i casi l’assist arrivava dal piede ispirato di Franck Ribery.

BAYERN IN FUGA, 9 VITTORIE SU 10 - Raggiunto il 3-0, il Bayern rallenta il ritmo e gestisce le energie in vista della prossima gara di Champions League (mercoledì a Monaco contro il Lille), con Heynckes che dà fiato a un paio di elementi mentre l’Amburgo rimane sul ring come un pugile suonato, senza riuscire a combinare nulla di buono. La classifica parla chiaro: con questi 3 punti il Bayern vola a +7 su Schalke ed Eintracht, +11 sul Borussia Dortmund; il passo falso bavarese dello scorso weekend è già un ricordo lontano.

Tutte le news di sport sono disponibili 24 ore al giorno anche via Facebook e Twitter sulle pagine ufficiali di Eurosport