Calcio: CF approva riforma Lega Pro, 60 squadre dal 2014-15

(ASCA) - Roma, 21 nov - Una svolta storica per la Lega Pro e per tutto il calcio italiano. Nel Consiglio Federale che si e' svolto oggi nella sede della Figc a via Allegri e' stata approvata infatti la riforma dei campionati di Lega Pro a partire dalla stagione 2014/2015. Il nuovo format prevede il passaggio dalle 69 squadre attuali a 60, suddivise in tre gironi da 20 a serie unica: al termine della stagione 2013/2014 non ci saranno retrocessioni tra la Prima e la Seconda Divisione, da cui 18 squadre scenderanno tra i dilettanti (per consultare i criteri di riforma dei campionati Clicca Qui). ''Abbiamo ottenuto un risultato importante - ha sottolineato il presidente della Figc Giancarlo Abete in conferenza stampa - anche perche' l'ultima riforma autoprodotta dal sistema risale a 25 anni fa, all'abolizione del quarto girone della serie C2. Togliere un livello professionistico dara' piu' snellezza al sistema e inoltre abbiamo ottenuto una stabilizzazione dei programmi per il futuro, senza dover piu' correre il rischio di navigare a vista''. A partire dalla stagione 2013/14, la convenzione sull'utilizzo dei giovani tra Figc e Lega Pro non determinera' vincoli di obbligatorieta' per specifiche categorie di eta' e sara' oggetto di condivisione con l'AIC, al fine di valorizzare la qualita' dei campionati, la struttura dei vivai e naturalmente l'utilizzo dei giovani nei campionati di competenza. ''Togliere i vincoli di obbligatorieta' - ha spiegato il presidente federale - era la richiesta prioritaria dell'Aic, ma ovviamente rimane la volonta' di valorizzare i vivai e favorire l'utilizzo dei giovani''. Nel corso del Consiglio Abete, dopo essersi congratulato con la Nazionale di Calcio a 5 per il terzo posto conquistato ai Campionati del Mondo in Thailandia, ha riassunto le ultime attivita', dall'esito delle recenti elezioni AIA, al secondo incontro dei rappresentanti della UISS del Viminale, nell'ambito dell'accordo con la FIGC, con le Nazionali giovanili sui rischi delle scommesse illecite (dopo quello con l'Under 18, il 13 novembre si e' svolto quello con i calciatori dell'Under 20), sino alla riunione del Coordinatore tecnico delle Nazionali giovanili Arrigo Sacchi con gli allenatori delle Squadre Primavera e Allievi delle societa' di serie A e B. Sono stati approvati anche il manuale delle Licenze Uefa e la variazione al budget 2012 predisposta dal Comitato di Presidenza che si e' riunito in mattinata. Sul documento contabile il Collegio dei revisori dei conti ha espresso parere favorevole.