Calciomercato - Calaiò-Napoli, ritorno di fiamma per gennaio

"C’è un feeling a distanza tra Calaiò e il Napoli", con queste parole Umberto Calaiò, fratello e procuratore dell'attaccante, apre al ritorno di fiamma. Il ds del Siena Stefano Antonelli non esclude questo scenario di mercato. A Gennaio si può fare

"Calaiò sta benissimo a Siena ma, come ha detto il direttore generale del Siena, Antonelli, se arrivasse un'offerta importante, il calciatore la prenderebbe in considerazione. C’è un feeling a distanza tra Calaiò e il Napoli". A parlare è Umberto Calaiò, fratello e procuratore di Emanuele.

"Prima di Natale capiremo se ci sarà la possibilità per spostare il mio assistito in un'altra squadra. Certo, se dovesse bussare il Napoli, non si potrebbe dire di no. La valutazione del giocatore, a gennaio, è sempre più alta rispetto a luglio. Poi, non dimentichiamo è stato il Napoli a venderlo al Siena per cui la valutazione data cinque anni fa, di un ragazzo di 26 anni è stata intorno ai 3 milioni".

Il ds del Siena, Stefano Antonelli, ha spiegato che non c’è stata nessuna offerta da parte del Napoli, ma ha aggiunto: "il dato certo è che il Siena non può fare a meno di Calaiò. L'attaccante, insieme a Vergassola, rappresenta un po' tutto ciò che stiamo facendo a Siena ed è difficile pensare che ci priveremo di un calciatore del genere. Nel calciomercato non c’è nulla di certo ma nelle idee, ad oggi, non ci è mai passato per la testa di dare via Calaiò. Ad oggi questa eventualità quindi non esiste. A fronte di un'offerta importante ci si potrebbe pure ragione ma poi faremmo fatica a trovare un'alternativa a Calaiò. Emanuele è fondamentale per il Siena dentro e fuori dal campo. Il calciatore si è calato nella realtà di un campionato estremo, sta prendendo tutti per mano e questo per noi è fondamentale. Però è vero che Emanuele prenderebbe in considerazione l'offerta di una grande”.

* * * * *

Tutte le news di sport sono disponibili 24 ore al giorno anche via Facebook e Twitter sulle pagine ufficiali di Eurosport