Calciomercato - Raiola fa tremare Napoli: “Cavani va via"

Per Mino Raiola ci sono già molte squadre europee pronte a pagare la clausola rescissoria di 62 milioni per avere il Matador, perché "Il valore di un giocatore non lo stabilisce chi vende, ma chi acquista" - parola di re del mercato. E su Balotelli: "Tra Mario e Mancini va come tra marito e moglie"

Mino Raiola non ha dubbi: “Ci sono delle squadre già disposte a spendere 62 milioni di euro per Edinson Cavani”. Il procuratore di Zlatan Ibrahimovic e Mario Balotelli non fa nomi, ma il Paris Saint-Germain, dopo aver dominato l’ultima sessione di calciomercato, è la destinazione più percorribile.

Straordinario Cavani, 80 gol nel Napoli in tre stagioni, già 14 quest’anno: Diego Armando Maradona ne ha fatti 115 e il record diventa possibile, ma poi? El Matador ha firmato la scorsa estate un nuovo contratto, quello della diretta televisiva in conferenza stampa, che lo lega al Napoli fino al 2017, ma con clausola rescissoria fissata a 62 milioni di euro: "Oggi per quello che rappresenta Cavani e per la mancanza di punte che ci sono in giro, quel valore c'è tutto e il valore di un giocatore non lo stabilisce chi vende, ma chi acquista". C’è un assistito speciale di Raiola per sostituire Cavani a Napoli? "Balotelli? Non ne ho mai parlato con De Laurentiis, ma sognare fa bene e certo non posso prevedere quello che potrà accadere".

Ma intanto Raiola chiude alle notizie che vorrebbero Balotelli già sul mercato da gennaio: "I rapporti tra Mario e il City sono ottimi, quelli con Mancini un po' come quelli tra marito e moglie. Balotelli vuole restare ai Citizens e il City è ben contento di tenerselo quindi tutto va bene, non vado appresso a quello che scrivono i tabloid inglesi”.

Tutte le news di sport sono disponibili 24 ore al giorno anche via Facebook e Twitter sulle pagine ufficiali di Eurosport