Calciomercato - Ronaldo triste? E' asta tra Psg, City e United

L'attaccante portoghese pronto a lasciare il Real Madrid a fine stagione: tre grandi club pronti a sfidarsi sul colpo del secolo. City e Psg favoriti da uno strapotere economico impareggiabile, mentre Ferguson punta al 'cuore' del ragazzo. Nel frattempo è sfida tra Ancelotti e Mourinho per Ashley Cole

La stampa spganola insiste: Cristiano Ronaldo sente ancora quella tristezza di cui parlò dopo la partita col Granada e le grandi del calcio europeo sono pronte a fare le loro mosse. Ieri il sito del quotidiano "As" scriveva che il portoghese è stanco di essere ritratto come il cattivo della Liga e del fatto che nessuno del club, eccetto Mourinho, lo difenda dagli attacchi che arrivano dall'esterno contrariamente a quanto accade al Barca con Messi.

Inoltre quanto accaduto col Levante avrebbe ulteriormente turbato Ronaldo: dopo il colpo ricevuto da Navarro nessuno si è scomodato per chiedere maggiore tutela da parte degli arbitri. Ecco perché l'addio sarebbe più probabile del rinnovo. Oggi "As" spiega che sono tre i club pronti a ingaggiare il numero 2 del calcio mondiale (solo Lionel Messi gli è davanti): Manchester United, Manchester City e Psg.

Lo United e Sir Alex Ferguson sono rimasti nel cuore di Cr7 e anche se rispetto alle altre due pretendenti il potenziale economico è inferiore, i Red Devils possono puntare sul legame che il giocatore sente ancora e sullo sponsor tecnico del club, la Nike, stessa marca che veste il campione del Real.

Poi ci sono gli eterni rivali del City che in passato hanno già sondato il terreno per un giocatore che piace tantissimo allo sceicco Mansour ben Zayed Al-Nahyane, pronto a finanziare l'operazione con 200 milioni di euro.

Infine c'è il solito Psg di Ancelotti, Leonardo e di un altro sceicco, Tamim bin Hamad Al Thani, che sogna di portare il portoghese al Parco dei Principi. Il quotidinao "As" ha proposto anche un sondaggio ai suoi lettori: la tristezza di Ronaldo ha motivo di esistere? Per il 63% la risposta è no, ma il restante 37% si schiera dalla parte del portoghese.

ANCELOTTI SFIDA MOURINHO PER COLE - Ma Mourinho non sta certo a guardare, convinto comunque di poter trattenere il connazionale. Il tecnico del Real Madrid, infatti, vorrebbe portare in Spagna Ashley Cole. Il "Daily Mirror", infatti, scrive che Mourinho ha convinto il Real Madrid a presentare un'offerta per il terzino del Chelsea, uno dei punti di forza della sua squadra quando lo "special one" era il "boss" di Stamford Bridge. Un'idea, però, che ha avuto anche Carlo Ancelotti, un altro ex tecnico del Chelsea che, sempre secondo il "Mirror", avrebbe già contatto il suo ex giocatore proponendogli di raggiungerlo al Psg. Il 31enne difensore inglese è in scadenza di contratto con i "blues", pronti a offrirgli un rinnovo di una sola stagione secondo la nuova politica di una società che non intende firmare lunghi contratti con gli over 30. Tra Cole e il Psg, dunque, adesso c'è il Real Madrid di Mourinho che vuole fortemente Cole gia' a gennaio per sostituire l'infortunato Marcelo. Secondo il "Times", pero', Roberto Di Matteo, attuale allenatore del Chelsea, spera di convincere Lampard e Cole a chiudere la carriera a Stamford Bridge.

Tutte le news di sport sono disponibili 24 ore al giorno anche via Facebook e Twitter sulle pagine ufficiali di Eurosport