Champions League - Alessio e Marchisio, "Juve deve solo vincere"

Conferenza stampa di mister Alessio alla vigilia di Juve-Chelsea. Vucinic è ancora in un dubbio per una gara "da dentro o fuori" secondo il tenico. Il vice allenatore della Juve approfitta dell'occasione per difendere Sebastian Giovinco, contestato da una parte della tifoseria

"Siamo consapevoli che è una partita da dentro o fuori, ma noi vogliamo andare avanti". Così Angelo Alessio, alla vigilia del match di Champions League contro il Chelsea, ha presentato il match che è fondamentale per il futuro dei bianconeri nella competizione europea. La Juve non sa ancora se potrà contare su Mirko Vucinic, che ha saltato il match con la Lazio per un'influenza. "Ieri non si è allenato, speriamo possa farlo oggi, poi Conte valuterà" la risposta di Alessio, che ha difeso Giovinco, fischiato dal pubblico bianconero: "Lui, insieme a Quagliarella, secondo noi sono stati i migliori in campo. Abbiamo archiviato la gara con la Lazio, giocata bene, con tante occasioni e con Giovinco che ha fatto un'ottima prestazione". "Noi dobbiamo scendere in campo con quella determinazione e voglia di vincere che ci contraddistingue. Il Chelsea va rispettato come squadra, ma allo stesso tempo siamo consapevoli della nostra forza e ce la giocheremo alla pari" ha proseguito Alessio, che non è voluto entrare nella polemica con l'Inter. "L'Inter meritava la B? Non commentiamo nulla di quello che è stato detto".

LE PAROLE DI MARCHISIO - "E' la partita più importante dell'anno. Vogliamo passare il turno, daremo tutto sapendo che sarà una gara difficile contro una squadra che è campione d'Europa in carica e che quest'estate si è rafforzata". Lo ha dichiarato il centrocampista della Juventus Claudio Marchisio, alla vigilia del match contro il Chelsea. "Gare come queste ti fanno avere più energie, speriamo di trovare uno stadio carico come lo è stato in campionato".

Tutte le news di sport sono disponibili 24 ore al giorno anche via Facebook e Twitter sulle pagine ufficiali di Eurosport