Ciclismo - Cavendish investito: tanta paura, ma pochi graffi

L’ex campione del mondo è stato vittima di un incidente durante un allenamento in Toscana. A dare la notizia è stato lo stesso Cannonball, che ha poi rassicurato i suoi tifosi tramite Twitter: “Sono relativamente ok…”

Periodo nero per il ciclismo britannico. Dopo Wiggins e il commissario tecnico della Nazionale, Shane Sutton, è toccato anche a Mark Cavendish venire investito da un auto.

L’ex campione del mondo, passato di recente dal Team Sky all’Omega Pharma-QuickStep, è stato urtato da un’automobile durante un allenamento lungo le strade della Toscana, non molto lontano da Quarrata, lì dove Cavendish ha stabilito la sua base italiana da ormai diversi anni.

A dare la notizia è stato lo stesso corridore britannico, tramite il social network più diffuso dai vip, Twitter, dove Cavendish ha però rassicurato i suoi tifosi circa il suo stato di salute. “A parte delle escoriazioni al braccio, sono relativamente ok”, questo il messaggio postato da Cavendish.

Non inizia nel migliore dei modi quindi la stagione di Cannonball, che dopo appena un anno con il Team Sky ha deciso di lasciare la squadra perché poco d’accordo con gli obiettivi della squadra che – durante lo scorso Tour de France – lo ha fatto lavorare per tutta la durata della corsa al servizio di Bradley Wiggins.

Nonostante questo, Cavendish è riuscito comunque a piazzare la zampata vincente in tre occasioni, esattamente come al Giro d’Italia. L’obiettivo, ora che veste la casacca dell’Omega Pharma-QuickStep dove l’unico vero capitano è Tom Boonen - che però concentrerà i propri obiettivi nelle Classiche -, sarà ovviamente quello di aumentare il proprio bottino.