Curiosport - Carriera stroncata da un'operazione sbagliata

L'assurda storia del pugile spagnolo operato alla mano sana per un errore dei medici: ora non riesce più nemmeno a condurre una vita normale

César Cepeda è un giovane pugile spagnolo di talento, con un brillante futuro davanti. Vincitore di 21 incontri su 23 disputati, si prepara al grande salto verso le categorie superiori quando un infortunio alla mano sinistra lo costringe a uno stop indesiderato.

Dopo essersi consultato con uno specialista, gli viene consigliata un'operazione per riparare un tendine lesionato nel polso sinistro, operazione alla quale si sottopone nel 2007. Ma, quando si risveglia dopo l'anestesia in sala operatoria, si accorge che la mano bendata è quella destra.

Per un errore dell'equipe medica, è stata operata la mano sana e, cinque anni dopo, César Cepeda non ha ancora risolto i suoi problemi. Anzi, sono aumentati così tanto che ha perso quasi completamente la forza nelle braccia e non riesce più a condurre una vita normale. Un errore assurdo che ha stroncato la carriera in fiore di un possibile grande professionista.

Tutte le news di sport sono disponibili 24 ore al giorno anche via Facebook e Twitter sulle pagine ufficiali di Eurosport