Equitazione - Pius Schwizer infervora la pista lionese

È stato molto felice di guadagnare questo Grand Prix, che considera come uno dei migliori concorsi al mondo, e non ha esitato a condividere la sua felicità

Davanti a 6000 persone arroventate nelle tribune, lo svizzero Pius Schwizer, al quarto posto nella classifica mondiale, ha finito il suo weekend Equita' Lyon nel miglior modo possibile : vincendo il Grand Prix Coppa del mondo.

È stato molto felice di guadagnare questo Grand Prix, che considera come uno dei migliori concorsi al mondo, e non ha esitato a condividere la sua felicità con gli spettatori gettandogli il suo casco in pieno galoppo durante la consegna dei premi.

Tuttavia la vittoria non è stata semplice perché la maggior parte dei migliori cavallerizzi del mondo si trovava all'appuntamento. Schwizer è stato l'ultimo a lanciarsi, quindi ha affrontato tutti i rischi in sella a Verdi III. Migliora così di un secondo il cronometro di riferimento del belga Ludo Philippaerts/Challenge vd Begijnakker che, in fin dei conti, termina al secondo posto. La Svizzera, sempre molto bene rappresentata a Lione, assisteva anche alla presenza di un altro dei suoi cavallerizzi sul podio, cioè Paul Estermann.

Dopo questa terza tappa del circuito invernale di jumping, Pius Schwizer si trova al terzo posto nella classifica generale provvisoria, raccogliendo 32 punti. E mentre ci sono ancora 9 tappe da concorrere, è già quasi sicuro di partecipare alla finale che avrà luogo a Göteborg. Davanti a lui, ci sono lo spagnolo Sergio Alvarez Moya (primo con 38 punti) e il neerlandese Jeroen Dubbeldam (35 punti). Ora la carovana della coppa del mondo ha un appuntamento nel nostro bel paese, a Verona, a partire dal prossimo fine settimana!