Errani "Il torneo non è ancora finito"

Sara Errani ha conquistato la finalissima del Roland Garros che disputerà sabato prossimo contro la russa Maria Sharapova. Dopo il successo contro Samantha Stosur, che prima di questo incontro l'aveva sembre battuta, l'azzurra tiene alta la concentrazione. Sharapova "Errani forte sulla terra"

"In quei momenti non si pensa niente, non so neppure descrivere quello che ho provato. Mi dovrei fermare per capire quello che ho fatto, ma forse è meglio non farlo perché il torneo non è finito. Ora non devo essere troppo contenta, non mi devo fermare". Incontentabile. Sara Errani, conquistata la storica finale del Roland Garros dove se la vedrà con Maria Sharapova, è già proiettata alle prossime sfide.

"Il torneo non è finito, devo restare carica e concentrata - le sue parole - E poi prima della finale di sabato c'è da giocare la finale di doppio con Roberta Vinci". Già, perché la 25enne romagnola è in finale al Roland Garros sia in singolare che in doppio, impresa riuscita l'ultima volta nel 2000 alla francese Mary Pierce proprio qui a Parigi. "A chi dedico questi successi? A tutta la mia famiglia, che mi ha raggiunto qui contro la scaramanzia, fino a ieri con me c'era solo mio fratello Davide - continua la Errani - A tutto il mio staff, al mio coach Pablo Lozano, alla federazione, ai miei amici, a chi mi vuol bene. Voglio che questa vittoria sia anche la loro".

Tutti, del resto, hanno contribuito a questo suo momento magico che l'ha vista battere a Parigi avversarie come Ivanovic, Kuznetsova, Kerber e Stosur. "L'unica cosa che ho fatto, ma lo faccio da quando gioco a tennis, è allenarmi il meglio possibile, lottare il più possibile in campo contro qualunque avversaria - prova a schernirsi - Ora devo continuare su questa strada proprio in virtù del risultato enorme che sto ottenendo qui a Parigi. Ma non voglio che questo risultato mi cambi in campo o fuori. Io sono e sarò sempre la stessa, Chichi...".

DOPO LA STOSUR C'E' LA SHARAPOVA - C'e' anche spazio per ripensare al match contro la Stosur. "Non so dire se il momento più difficile è stato il secondo set perso nettamente dopo aver vinto il primo, o quando nel terzo, dopo che ero partita benissimo ed andata sul 3-0, mi ha rimontato - racconta la Errani - Quando giochi partite così importanti in cornici tanto prestigiose sei carica e giochi a duemila ogni punto...". In finale sabato c'è la Sharapova, che poche settimane fa ha vinto a Roma il secondo titolo di fila. "E' la prima volta che l'affronto, tira forte, spesso dritto per dritto - conclude - Vedremo, prima c'è da pensare alla finale di doppio".

SHARAPOVA "ERRANI TRA LE PIU' FORTI SULLA TERRA" - "Non è particolarmente importante chi io volessi incontrare in finale, perché alla fine della giornata dall'altra parte della rete c'è la giocatrice che è riuscita a conquistare la finale. Ci sarà la Errani, una delle giocatrici più forti sulla terra in questa stagione. Sa giocare benissimo su questa superficie, credo sia la sua favorita".

La russa non dà molto peso a chi le fa notare come la sua maggiore esperienza potrebbe essere un vantaggio in vista della finale. "Credo che potrà essere un argomento di conversazione alla fine del match - le sue parole - Sono certamente contenta dell'esperienza che ho perché l'esperienza è qualcosa che non ha prezzo e ti insegna a gestire molte situazioni differenti". Qualcuno le fa notare che la Errani, sfavorita dal pronostico, potrebbe non avere nulla da perdere. "Non posso esprimermi su come si senta Sara, io sono eccitata all'idea di questa partita - aggiunge la russa - Alla fine conterà solo aver vinto ed è per questo che entrambe lotteremo al meglio".

Vuoi seguire il Roland Garros in LIVE-STREAMING dal tuo pc, dal tuo iPhone o dal tuo iPad? Scopri Eurosport Player (www.eurosportplayer.it), la nostra WEB-TV che seguirà tutti i match in diretta da Parigi