Europa League - Inter-Rubin: Strama lancia la linea verde

Approfittando della qualificazione già in cassaforte Stramaccioni si concederà un ampio turnover nell'impegno contro il Rubin Kazan in Europa League. Nagatomo non è stato inserito nella lista dei convocati; turno di riposo per i titolari in vista dei prossimi impegni in campionato

"Pur avendo gran rispetto per il Rubin e sapendo che è una grande squadra, noi giochiamo solo per vincere". E' questo il messaggio di Andrea Stramaccioni alla vigilia di Rubin Kazan-Inter, una sorta di spareggio per il primo posto nel girone di Europa League.

"Essere già qualificati entrambi ci permetterà di fare una bella partita", dice il tecnico nerazzurro, che definisce la squadra russa un "avversario di alto profilo" ed elogia il collega russo, Berdyev, "fra i migliori d'Europa. Si parla poco di lui, ma ho visto tante sue partite e ci metterà in difficoltà come ha fatto a Milano, assisteremo a un bello spettacolo". Previsto per domani un ampio turnover.

"Se in una prima fase dell'Europa League era una scelta fare i cambi, ora è una necessità - continua - L'Inter sta affrontando una grandissima emergenza, tante partite senza tre centrali più esperti e senza cinque centrocampisti. Eppure abbiamo giocato mantenendo sempre le nostre caratteristiche e senza aver perso identità. Domani ce la giochiamo, sicuramente dai sedicesimi in avanti sarà più difficile cambiare così tanti giocatori".

Stramaccioni assicura che "Anche se non abbiamo tutti i giocatori più famosi, i nostri giovani e gli altri impiegati domani sono sicuro che faranno bene. I giovani in campo per noi domani sono la prova del grande lavoro fatto col settore giovanile". Sull'esclusione di Nagatomo dai convocati il tecnico dell'Inter ha aggiunto: "Ho scelto di lasciarlo a Milano perché ha viaggiato molto ultimamente, ma oggi si è allenato. Anche Cassano si è allenato insieme ad altri undici ad Appiano".

Tutte le news di sport sono disponibili 24 ore al giorno anche via e sulle pagine ufficiali di Eurosport