Europa League - Petkovic: "Contro il Tottenham nessun calcolo"

Il tecnico della Lazio conferma la volontà di scendere in campo per vincere gli Spurs, nonostante gli possa bastare un pareggio ed è intenzionato a fare riposare Klose: Matematicamente siamo costretti a vincere per essere primi e questo vorremmo fare, per chiudere questa fase di competizione. La prendiamo sul serio e cerchiamo di vincerla, di gcerto giocherà solo chi sarà al 100%"

"Non faremo nessun tipo di calcolo, si gioca per vincere e provare a convincere sia domani che nell'ultima gara contro il Maribor. Serva o meno, andremo anche a Maribor per vincere la gara".

Lo ha detto a chiare lettere il tecnico della Lazio Vladimir Petkovic alla vigilia del match di Europa League contro il Tottenham. "Klose? Non si è allenato con la squadra e per noi è importante avere in campo undici calciatori al 100%” ha risposto il tecnico laziale, che si è detto per nulla infastidito dal giudizio del tecnico juventino Alessio dopo il match contro i bianconeri.

"Non mi dà fastidio niente, sono già abituato a sentire tante cose. In certi momenti siamo obbligati dall'avversario a fare un certo gioco, abbiamo sbagliato in fase di impostazione, non siamo stati bravi a tenere la palla e abbiamo pagato, ma siamo stati sempre uniti, mai disorganizzati. La Juve ha avuto molte più occasioni ieri col Chelsea che contro di noi".

Vincendo domani con il Tottenham la Lazio festeggerebbe la qualificazione da prima del girone di Europa League con un turno di anticipo. L'occasione stuzzica Petkovic, che in conferenza stampa ha avvertito: "Match-ball? Sì, matematicamente siamo costretti a vincere per essere primi e questo vorremmo fare, per chiudere questa fase di competizione. La prendiamo sul serio e cerchiamo di vincerla, di certo metterò il top perché contro un avversario come il Tottenham si deve dare tutto".

In tribuna ci sarà Paul Gascoigne: "E' un giocatore che è entrato nella storia della Lazio - spiega Petkovic - farà piacere a tutti vederlo allo stadio e sicuramente sarà uno dei motivi per la gente di venire a vedere questa partita".

Rispetto alla gara d'andata (finita 0-0), gli inglesi sono di nuovo in flessione: "Sono arrivati anche al terzo posto, ora stanno di nuovo attraversando un momento non positivo e proprio per questo sono più pericolosi perche' vorranno riscattarsi", sentenzia Petkovic, che poi precisa: "Noi non faremo nessun tipo di calcolo, e non faccio mai le scelte in funzione dell'avversario. Se c'é Bale o qualcun altro ci interessa relativamente. Conosciamo la loro forza e le loro debolezze e la Lazio deve essere per novanta minuti attenta e proporre il suo gioco".

Tutte le news di sport sono disponibili 24 ore al giorno anche via Facebook e Twitter sulle pagine ufficiali di Eurosport