F1: Honda riapre ad un futuro nel circus

Roma, 10 ott. - (Adnkronos) - La Honda e' aperta all'idea di un possibile ritorno in Formula 1 in futuro, anche se pensa che una tale operazione non potra' accadere nel breve periodo. Il produttore giapponese di auto ha voltato le spalle alla F1 alla fine del 2008, quando la crisi economica mondiale ha costretto la casa automobilistica a rinunciare all'enorme investimento necessario per un progetto di F1. Ci sono state diverse voci da allora che volevano la Honda tentata dal ritorno nel circus con colloqui informali tra la casa automobilistica giapponese e la FIA su un programma F1 futuro. Uno dei suoi personaggi di spicco della Honda ha ammesso che ci possono essere dei motivi per prendere in considerazione un ritorno. Yoshiharu Yamamoto, un anziano membro del consiglio della Honda e amministratore delegato di Honda R&D, ha detto ad Autosport, che sarebbe molto tentato da un ritorno in F1. "Non posso parlare per Honda, ma a livello personale mi piace correre, ma il mondiale di F1 e' il piu' importante appuntamento automobilistico e richiede un grande impegno. Ma e' vero che si guarda a quelle gare e spero che un giorno si possa partecipare di nuovo". "Personalmente non credo che possiamo tornare subito indietro, ma esiste la possibilita' di cambiare le regole e di attirare anche noi. Seguo le regole, certo, e se si presenta l'occasione giusta allora sarebbe bello tornare", ha spiegato Yamamoto, secondo il quale la Honda attualmente sta concentrando i propri sforzi sul World Touring Car Championship e solo una volta che avra' cominciato a vincere potrebbe prendere in considerazione qualcosa di piu' impegnativo che potrebbe includere la F1. "La prima cosa che dobbiamo fare e' vincere nel WTCC, e allora forse poi possiamo guardare piu' lontano", ha concluso il dirigente Honda.