F1: Tilke 'avverte' Vettel e Alonso, circuito Austin e' trappola mondiale

Austin, 14 nov. - (Adnkronos/Dpa) - ''E' un tracciato insidioso, uno dei piu' difficili del Mondiale. E' facile commettere errori''. Il tracciato di Austin, che nel weekend ospita la prima edizione texana del Gp degli Stati Uniti, rischia di trasformarsi in una trappola per molti piloti. L'avvertimento va preso sul serio perche' arriva da Hermann Tilke, l'architetto che ha progettato la pista di 5,516 km e che ha 'firmato' tutti i circuiti di ultima generazione. ''Austin e' un tracciato molto complesso, e' difficile trovare la messa a punto ideale per la monoposto'', dice Tilke all'agenzia Dpa. L'appuntamento di domenica puo' decidere il campionato. Il tedesco Sebastian Vettel va a caccia del terzo titolo consecutivo: il pilota della Red Bull sbarca in Texas con 10 punti di vantaggio sul ferrarista Fernando Alonso. Il duello iridato, dice Tilke, potrebbe trasformarsi in una sfida sulle montagne russe. ''Abbiamo cercato di creare qualcosa di speciale. Abbiamo sfruttato ogni altura presente nella zona dell'impianto, il circuito e' tutto un saliscendi. Direi che questa e' una caratteristica evidente: i curvoni veloci si inseriscono in questo schema''. I piloti scenderanno in pista venerdi' dopo essersi preparati al simulatore. ''E' un tracciato insidioso -ribadisce l'architetto- ma si tratta di professionisti che imparano molto in fretta. I problemi di adattamento, quindi, sono relativi''. Ci sono tutti i motivi per attendere con ansia la gara di domenica. ''E' un debutto anche per noi ed e' normale che ci sia emozione. Speriamo che tutto funzioni nel modo migliore. La gara puo' assegnare il titolo? E' splendido, e' senz'altro positivo vivere non solo un Gp elettrizzante ma un intero Mondiale''.