Formula 1 - La colletta non basta: Kobayashi resta a piedi

Gli 8 milioni di euro raccolti da sponsor e tifosi non sono bastati al giapponese per assicurarsi un volante per la prossima stagione in F1: si prospetta anche la possibilità di un anno sabbatico per provare poi a rientrare nel circus nel 2014

Kamui Kobayashi resta senza volante: piange lui e tutto il Giappone, la sua patria, dov'è talmente amato e popolare da aver raccolto in pochissimo tempo 8 milioni di euro tra sponsor e tifosi per cercare di assicurarsi un posto nel circus per la prossima stagione. Ma il suo tentativo di "affittare" una monoposto con il denaro recuperato dalla personalissima colletta non è andato a buon fine: niente Lotus, il suo sogno, che ha scelto di confermare Romain Grosjean al fianco di Kimi Raikkonen, e niente Force India, l'opzione per così dire "di ripiego" del giapponese, nonostante non abbia ancora una seconda guida da affiancare a Paul Di Resta.

Reduce da una stagione da 60 punti (12esimo in classifica) con la Sauber e un terzo posto nel GP di casa, a Suzuka, per Kobayashi sarà il primo anno fuori dal circus dal 2009, l'anno in cui ha debuttato al volante della Toyota.

"Potevo garantire almeno 8 milioni di euro - ha spiegato Kamui -. Considerato il poco tempo a disposizione, c'è stata una risposta straordinaria che dimostra il grande potenziale delle aziende giapponesi. Purtroppo, non sono riuscito ad assicurarmi un posto con un team competitivo per il 2013. Devo ammettere che è una situazione triste, mi dispiace per i tifosi e le aziende che mi hanno sostenuto. Ma continuo a pensare di potercela fare per il 2014".

Un 2014 che sarà ancora "foraggiato" a partire dagli 8 milioni che Kobayashi ha appena raccolto e che non intende re-investire per un anno sabbatico in un'altra categoria. Nella sua mente, e nel suo futuro, c'è una cosa sola. La Formula1.

"Sto cominciando a valutare quale sia l'opzione migliore per il 2013 e per il 2014 - ha concluso -. La priorità è assicurarmi un volante competitivo per il 2014 in F1. Non mi interessa correre in un altro campionato. Potrò trascorrere anche un 2013 senza guidare. Farò un annuncio appena avrò preso una decisione definitiva".

* * * * *

Tutte le news di sport sono disponibili 24 ore al giorno anche via Facebook e Twitter sulle pagine ufficiali di Eurosport