Gran Premio di Valencia - MotoGP: cade Lorenzo, vince Pedrosa partendo dai box!

L'ultima gara della stagione 2012 della MotoGP regala grandi emozioni. L'asfalto mezzo bagnato e mezzo asciutto fa si che alcuni piloti partono con le gomme slick, altri con le rain. Ne viene fuori una gara ad eliminazione: cadono Lorenzo, Crutchlow, Bradl, Hayden. Vince Dani Pedrosa, partito dai box per cambiare la moto e prendere quella da asciutto. Rossi malissimo, solo decimo.

Gara rocambolesca quella di oggi sul circuito spagnolo di Valencia. Il circuito viscido, mezzo bagnato e mezzo asciutto, ha dato vita ad una gara vibrante, ricca di colpi di scena, e di cadute. Ne approfitta Dani Pedrosa, partito dai box e arrivato primo con un vantaggio abissale su tutti. Jorge Lorenzo finisce in terra mentre era in testa, Rossi in caduta libera undicesimo, Sul podio quindi salgono Katsuyuki Nakasuga, sostituto di Ben Spies che approfitta delle condizioni odierne nel migliore dei modi, e Casey Stoner, all’ultimo podio della carriera. Ma passiamo subito all’analisi della gara.

JORGE LORENZO SCEGLIE LE SLICK – I piloti si posizionano sulla griglia di partenza e clamorosamente "Por Fuera" cambia gomme. Lo spagnolo sceglie di montare le slick su un asfalto umido, quasi bagnato. Anche Bradl, Nakasuga e Pirro seguono la scelta del Campione del Mondo 2012, mentre tutti gli altri continuano con gli pneumatici da bagnato.

ANCHE PEDROSA CAMBIA PRIMA DEL VIA – Dopo il giro di ricognizione entrano ai box Pedrosa, Hayden Crutchlow e Bautista per cambiare moto e prendere quella da asciutto. Parte dai box quindi il poleman di ieri, Lorenzo davanti a Stoner in griglia.

PARTENZA A RAZZO DI ESPARGARO’ E BARBERA – Primi giri sorprendenti. La CRT di Aleix Espargarò parte a razzo e si mette davanti a tutti. Alle sue spalle Barbera e Valentino Rossi. La seconda posizione di Barbera dura poco, e lo passano subito Rossi, Dovizioso e Stoner. Lorenzo è ottavo, Pedrosa in rimonta già 12mo. Il pilota italiano del Team Tech3 recupera velocemente sulla CRT di Espargarò e si porta in testa al terzo giro.

LORENZO RECUPERA, TUTTI AI BOX – Lo spagnolo campione del mondo ci mette qualche giro a capire le gomme da asciutto sull’asfalto viscido spagnolo, ma quando inizia a rodare non lo prende più nessuno. In poco tempo recupera secondi su tutti e al quinto giro è già in testa. Il recupero del leader della Yamaha porta un po’ tutti i piloti ad entrare ai box e cambiare moto. I primi a farlo sono Dovizioso e Stoner, mentre Vale rimane fuori, iniseme ad Espargarò. La scelta si rivelerà alquanto errata.

PEDROSA RECUPERA – Al sesto giro entrano tutti ai box, quindi in pista i piloti hanno le slick. In testa c’è Jorge Lorenzo, Pedrosa recupera e si porta in seconda posizione, Nakasuga terzo, poi Bradl e Crutchlow. Il miglior italiano in pista è Pirro, segno che la scelta di partire con le gomme da asciutto ha pagato.

INIZIA IL FESTIVAL DELLE CADUTE - La pista riserva comunque numerose insidie, nonostante la traiettoria si stia asciugando. In pochi girI cadono Silva, Rolfo Hayden e Bradl che butta via una grossa occasione. Pedrosa va lungo al giro 14 e fa respirare Lorenzo. Ma il numero 99 della Yamaha, nel doppiare Ellison, incappa in un brutto high-side e chiude la sua gara nella sabbia. Dani quindi si ritrova in testa, davanti a Crutchlow che supera Nakasuga, poi Bautista, Pirro, Petrucci, Stoner, Dovizioso, Abraham e Rossi, che passeggia per la pista attendendo solo la bandiera a scacchi.

CADE CRUTCHLOW, STONER SUL PODIO – Dani Pedrosa fa gara a se con ben 25 secondi di vantaggio sul resto del mondo, Cal Crutchlow invece rovina tutto cadendo al 23mo giro, regalando la seconda posizione ad un fantastico Nakasuga. Terzo Bautista, ma a pochi giri dalla fine viene superato da Casey Stoner. La gara quindi si conclude così, con la settima vittoria stagionale del "Torero Camomillo", davanti al tester Yamaha che sostituisce Ben Spies. Podio per Casey, all’ultima gara in carriera. Fantastico Michele Pirro quinto davanti a Dovizioso. Decimo Rossi, undicesimo Espargarò che vince il Mondiale della CRT.

GARA PAZZA, SI CONCLUDE LA STAGIONE – La “wet race” di oggi ci ha regalato molte emozioni. Grandissimo Dani Pedrosa, che parte dai box e riesce a vincere la gara. Fortunato comunque lo spagnolo della Honda, data la caduta di Lorenzo. Jorge è uno dei pochi che si è arrischiato a cambiare le gomme prima della partenza, scelta che ha pagato vedendo la gara di Nakasuga e Pirro. Stoner riesce a recuperare fino al podio che mette fine alla sua carriera. Mesto addio di Valentino Rossi in Ducati: il pilota di Tavullia rientra ai box troppo tardi per cambiare moto, e nelle retrovie passeggia fino alla bandiera a scacchi. Da martedi via ai test 2013.

Tutte le news di sport sono disponibili 24 ore al giorno anche via e sulle pagine ufficiali di Eurosport