L'Europa chiude male: Usa avanti 5-3

Prima giornata della Ryder Cup completamente a favore degli Stati Uniti che sfruttano un pessimo avvio della squadra europea

Nel pomeriggio gli Stati Uniti hanno messo il piede sull’acceleratore in maniera decisa tanto da far riflettere Olazabal sulle scelte effettuate, come quella ad esempio di lasciare a riposo il nostro Francesco Molinari. Nei quattro match di fourballs (ovvero ad ogni buca conta il miglior risultato fra i due giocatori della coppia) è arrivato un secco 3-1 (cosa che non accadeva dal 1995) che ha portato gli Stati Uniti a condurre 5-3 dopo la prima giornata. L'unico a risollevare il morale per la squadra del Vecchio Continente è stato Nicolas Colsaerts.

Proprio lui, il rookie che ha centrato la sua seconda vittoria sul tour europeo all'inizio di quest'anno imponendosi al Volvo World Match Play a cui sono seguiti dieci top10 nel 2012. Il belga infatti, ha disputato l'ultimo incontro del pomeriggio contro il duo formato da Stricker e Woods, in coppia con Lee Westwoo, in giornata decisamente negativa. Quest'ultimo ha chiuso l'intera sfida senza mettere a segno nemmeno un birdie.

Al contrario, Colsaerts, che ha ricevuto i complimenti di Tiger, al suo esordio ha chiuso con 8 birdies e 1 eagle, permettendo alla compagine europea di evitare un primato negativo: perdere 4 incontri nella sessione pomeridiana, episodio che non si verifica dal 1989. Il pubblico ha sostenuto gli 'eroi' di casa con grande calore e l'ovazione più grande è arrivata quando Phil Mickelson ha centrato un tee shot che ha messo la pallina a poco più di un metro dalla buca numero 17, colpo che gli ha consentito, di mettere ko (assieme a Keegan Bradley) il duo avversario Rory McIlroy-Graeme McDowell dopo che Bubba Watson, vero incitatore di folle (ha chiaramente chiesto alla gente di alzare il livello del tifo in occasione del suo colpo iniziale) e Webb Simpson, avevano portato a casa la vittoria battendo 5-4 Paul Lawrie e Peter Hanson.

Dopo il terzo punto stelle e strisce del pomeriggio grazie a Dustin Johnson e Matt Kuchar che si sono imposti su Justin Rose e Martin Kaymer, era necessario risollevare il morale e soprattutto il punteggio. Fondamentale, quanto inaspettato l'apporto di Colsaerts. Un brutto pomeriggio nel complesso per l'Europa in attesa di riprendersi nei secondi 8 incontri, divisi nella stessa maniera, 4 di foursome e 4 di fourballs. Domenica invece tutti in campo per i 12 singoli.  

Questi i risultati del pomeriggio:

Bubba Watson/Webb Simpson (USA)-Paul Lawrie/Peter Hanson (Europe) 5 a 4

Keegan Bradley/Phil Mickelson (USA)-Rory McIlroy/Graeme McDowell (Europe) 2 a 1

Dustin Johnson/Matt Kuchar (USA)-Justin Rose/Martin Kaymer (Europe) 3 a 2

Nicolas Colsaerts/Lee Westwood (Europe)- Steve Stricker/Tiger Woods (USA)1 up