Liga - Un rigore e Valdés salvano il Barça a Valencia

Al Mestalla finisce 1-1, al gol di Banega (perdonato dopo il ritardo in allenamento), risponde Leo Messi dagli undici metri (12esima partita consecutiva con rete della Pulce). Nel finale un doppio miracolo di Valdés salva il Barcellona

Un punto sudato per il Barcellona. Al Mestalla i catalani decidono di affidarsi all’attesa e confidare, capita spesso ormai, nell’errore degli avversari per fare bottino pieno. Una strategia molto comoda ma che ha seriamente rischiato di aggiungere una sconfitta nel tabellino stagionale degli uomini di Vilanova. Il Valencia, dopo esser passato in vantaggio con Banega (settimana particolare per lui), viene ripreso da un calcio di rigore di Messi, e si schianta sull’istinto di Valdés a pochissimi minuti dalla fine. Il doppio miracolo dell’estremo catalano salvano di fatto il risultato.

Mister Roura (chiamato ancora a sostituire l’assente Vilanova) lascia capitan Puyol in panchina per piazzare Mascherano in difesa. Parte forte il Valencia mentre i catalani dimostrano, fin dai primi minuti, di optare per una strategia di attesa e cinismo. Guardado rischia di colpire in un paio di occasioni mentre il Barça fatica a trovare spazi, con un Messi sotto tono. Minuto 33 e passa il Valencia. Cross dalla destra di Soldado con Piqué che salta di testa, pallone che termina sui piedi di Banega che batte Valdés con un rasoterra preciso. Vantaggio Valencia ad opera del giocatore più discusso della settimana. Banega ha infatti rischiato di finire fuori dalla lista convocati a causa di un ritardo in allenamento e, rivela la stampa spagnola, di condizioni fisiche al limite dell’accettabile. Banega, perdonato da mister Valverde, ricambia con il gol che mancava in campionato dall’ormai lontano aprile 2011 (contro il Villarreal). Passano pochissimi minuti e il Barcellona riporta il risultato in parità grazie alla ingenuità del difensore di casa Pereira che stende Pedro in area. Dagli undici metri non sbaglia Leo Messi che porta a dodici i turni consecutivi a segno e 34 i gol in campionato.

Nella ripresa entra Puyol ma non cambia la storia. Il Valencia gioca, i catalani attendono e rischiano di subire il gol con Soldado e Canales (subentrato a Banega). Dentro anche Piatti nel Valencia mentre il Mestalla accoglie l’ingresso in campo di David Villa con una standing ovation. L’attaccante prende il posto di uno spento Fabregas ma non riesce a dare la spinta per svoltare il match. Proprio il Guaje sbaglia misura su cross dalla destra di Alves. Sbaglia il Barcellona, sparisce Messi, e prende coraggio la squadra di casa che sfiora il gol partita con Piatti a due minuti dal termine. Doppio miracolo di Valdés che in una sola azione riesce a dire di no a Cissokho e Piatti. Continua quindi il record positivo di mister Valverde che porta a sei i risultati utili contro il Barcellona (quattro con l’Espanyol, uno alla guida del Villarreal e stasera al Mestalla con il Valencia). Per il Barcellona, come per il Real Madrid a Granada, una partita difficile, giocata con i chiari sintomi del post Clasico di coppa.

Tutte le news di sport sono disponibili 24 ore al giorno anche via Facebook e Twitter sulle pagine ufficiali di Eurosport