L'Italia per i Mondiali: c'è anche Moser

Il ct azzurro Paolo Bettini ha convocato una squadra molto giovane: Eros Capecchi, Dario Cataldo, Oscar Gatto, Marco Marcato, Moreno Moser, Vincenzo Nibali, Giacomo Nizzolo, Rinaldo Nocentini, Luca Paolini, Matteo Trentin e Diego Ulissi

Sono state presentate, oggi, presso la sede del Coni di Milano, le squadre azzurre uomini (junior, under 23 ed elite) e donne (junior ed elite) per i Campionati del Mondo di ciclismo su strada di Limburg 2012. Il ct azzurro Paolo Bettini, ha convocato per la prova in linea Elite: Eros Capecchi, Dario Cataldo, Oscar Gatto, Marco Marcato, Moreno Moser, Vincenzo Nibali, Giacomo Nizzolo, Rinaldo Nocentini, Luca Paolini, Matteo Trentin e Diego Ulissi.

I nomi delle due riserve, invece, saranno ufficializzati in seguito. Per la prova a cronometro: Adriano Malori e Marco Pinotti. Per la Under 23, Marco Villa, per la prova in linea ha convocato Enrico Barbin, Francesco Manuel Bongiorno, Mattia Cattaneo, Andrea Fedi, Fabio Felline, Davide Villella. Riserve in patria: Alessio Taliani, Kristian Sbaragli, Gianfranco Zilioli. Cronometro: Mattia Cattaneo, Davide Martinelli. Riserve in patria: Michele Scartezzini, Massimo Coledan. Per la prova Junior, Villa ha chiamato per la prova in linea: Riccardo Donato, Mattia Frapporti, Umberto Orsini, Giacomo Peroni, Francesco Rosa, Oliviero Troia, Federico Zurlo. La riserva, invece, sarà scelta dopo la cronometro. Cronometro: Mattia Frapporti, Giacomo Peroni.

Per la prova il linea donne Elite, il Ct Edoardo Salvoldi, ha convocato: Giada Borgato, Giorgia Bronzini, Noemi Cantele, Francesca Cauz, Elena Cecchini, Tatiana Guderzo, Elisa Longo Borghini, Dalia Muccioli, Rossella Ratto e Marta Tagliaferro. Cronometro: Elisa Longo Borghini, Rossella Ratto. Le due riserve per la prova su strada verranno comunicate in seguito. Prova in linea donne junior: Maria Alice Arzuffi, Veronica Cornolti, Asja Paladin, Ilaria Sanguineti, Anna Zita Maria Stricker. Cronometro: Simona Bortolotti, Stella Riverditi. Le riserve per la prova su strada saranno comunicate in seguito.

BETTINI: "SIAMO GIOVANI" - “E’ una nazionale giovane, l’età media non supera i 26 anni - ha dichiarato il ct -. Ci sono ragazzi che vestono per la prima volta la maglia azzurra affiancati a corridori più esperti. Credo che questa squadra possa rappresentare un mix valido e competitivo per il percorso dei mondiali. Il presidente Di Rocco mi ha chiesto se le linee dettate dalla Federazione mi hanno messo in difficoltà nel fare le mie scelte, sinceramente avrei sperato che mi creassero più problemi nelle scelte i corridori con i loro risultati. Analizzati uno ad uno i ragazzi che ho scelto e che compongono la nazionale hanno dimostrato di meritare questa maglia  e quelli a cui ho chiesto un segnale me lo hanno dato. Sono molto soddisfatto di questo gruppo. Per quanto riguarda la cronometro gli azzurri saranno Marco Pinotti e Adriano Malori. Quello con Pinotti è un progetto che parte da lontano. Marco ha intrapreso questo percorso lo scorso anno quando abbiamo fatto il primo raduno finalizzato alla crono, ha accettato la sfida e ha proseguito con impegno e determinazione  supportato nella preparazione dal settore Studi della FCI. Alle Olimpiadi è partito per entrare tra i primi dieci ed è arrivato il quinto posto e in Olanda su un percorso maggiormente adatto alle sue caratteristiche cercherà di migliorarsi ancora. Lui è convinto di poter fare molto bene e ci credo anch’io."

CONTADOR SIA SU STRADA SIA CRONOMETRO - Alberto Contador è stato accontentato. Il campione spagnolo della Saxo Bank, così come aveva chiesto dopo il trionfo alla Vuelta 2012, disputerà ai Mondiali sia la prova su strada che quella a cronometro. Il ct iberico José Luis De Santos ha incluso il fuoriclasse madrileno nei nove per la gara su strada assieme agli altri due finiti sul podio della Vuelta, Alejandro Valverde (Movistar) e Joaquin Rodriguez (Katusha). Al loro fianco, Jonathan Castroviejo e Pablo Lastras (Movistar), Juan Antonio Flecha (Sky), Oscar Freire e Dani Moreno (Katusha) e Samuel Sanchez (Euskaltel-Euskadi). Nella corsa contro il tempo toccherà a Contador e Castroviejo.