Macau - Monteiro sorprende, la nuova Honda in testa

Colpo di scena nella sessione di test del giovedì. Il portoghese Tiago Monteiro è il più veloce con la nuovissima Honda Civic. A Macau si consegna il titolo, in vantaggio Robe Huff sul campione in carica Yvan Muller

I test che non ti aspetti. È vero, siamo solo ai primi giri ma Macau, ultimo e decisivo appuntamento stagionale WTCC, regala già le prime sorprese. In testa, per una volta, non troviamo una Chevrolet. Non c’è Huff e non c’è Muller. E non c’è neanche Menu. Colpo di scena: davanti a tutti c’è infatti Tiago Monteiro, al volante della nuovissima Honda Civic. Il portoghese chiude in 2:33.908 davanti a Stefano D’Aste, secondo e staccato di oltre mezzo secondo e il leader della classifica Rob Huff su Chevrolet.

Ottimo il quarto tempo di Medhi Bennani su BMW che riesce a staccare e lasciarsi alle spalle Gabriele Tarquini, alla sua ultima gara al volante della Seat prima di passare alla Honda nella prossima stagione. Un’altra Seat in sesta posizione, quella dell’indipendente Oriola, in grado di tenere dietro la Chevrolet di Alain Menu.

Staccatissimo il campione in carica Yvan Muller, 23esimo ma pronto già da domani a sferrare l’ultimo disperato attacco a Rob Huff per il titolo, il francese gira poco e chiude addirittura con dieci secondi di ritardo sulla Honda di Monteiro.

Da venerdì si comincia a fare sul serio. Ultimi giri per trovare il giusto assetto prima della lotta per la pole e per il titolo e gli ultimi importanti punti in classifica nella domenica di gare, l’ultima della stagione. Prevedibile e attesa la ripresa delle tre Chevrolet, da valutare la prestazione della Honda di Monteiro, fino adesso in continua crescita in vista dell’impegno ufficiale nel 2013.