Macchi deferito, salterà la Paralimpiade

Nonostante le sensazioni di giovedì, la Procura Antidoping del Coni ha chiesto otto mesi di squalifica per il ciclista

L'Ufficio di Procura Antidoping del Coni ha disposto il deferimento dell'atleta Fabrizio Macchi (Fci/Cip) al Tribunale Nazionale Antidoping del Coni per essersi avvalso della consulenza e della prestazione di un soggetto inibito (il dottor Michele Ferrari, ndr) durante il periodo 2007-2010 - quindi in modo continuo e reiterato - violando le disposizioni normative succedutesi durante il suddetto periodo, con richiesta di 8 mesi di squalifica.

Alla luce di ciò, considerate le norme sportive antidoping del Cip, Macchi è stato escluso dalla squadra italiana che prenderà parte ai Giochi Paralimpici di Londra 2012.

Per il 42enne ciclista varesino sarebbe stata la quarta partecipazione consecutiva alle Paralimpiadi, dove vanta un bronzo nell'inseguimento ad Atene 2004.