NBA - Impresa Orlando: Clippers ko

Perdono anche i Bulls di Belinelli, mentre gli Heat mettono a segno una vittoria schiacciante contro Sacramento. Per l'azzurro solo 8 punti a referto

LA CLIPPERS-ORLANDO 101-104

La notizia più clamorosa della notte NBA è quella della vittoria di una delle squadre più in difficoltà del campionato (Orlando) contro una di quelle più in forma (Los Angeles Clippers). La vittoria è ancor più saporita per la franchigia della florida se si conta che arriva in rimonta e in maniera abbastanza rocambolesca: i Magic non giocano benissimo e il successo per la squadra ospite si costruisce tutto negli ultimi due minuti: a 1'47 dal termine J.J Redick mette a segno il tiro che vale il 99-99, poi a 42" mette a segno la tripla del sorpasso. I losangelini accusano il colpo, ma Chris Paul riporta la squadra di casa a -1 quando mancano 33". Ci pensa quindi Vucevic, a 8" dalla fine, a chiudere definitivamente i conti.

SACRAMENTO-MIAMI 99-128

Torna alla vittoria Miami in una maniera che più rotonda non si può. I Kings sono un po' preoccupati per i rumours sullo spostamento della franchigia altrove (Seattle per la precisione, non proprio dietro l'angolo) e si vede, tanto che dall'altra parte non sono i Big Three a fare la voce grossa (anche se LeBron James mette comunque a segno 20 punti) ma è Mario Chalmers il migliore, con 34 punti e una percentuale realizzativa molto alta, realizzando in 30' di gioco il suo career high. Non c'è storia praticamente da subito, per il resto c'è poco da raccontare.

CHICAGO-PHOENIX 81-97

8 punti in 21' di gioco per Marco Belinelli, ma i Bulls perdono in casa contro i Suns. Chicago in realtà parte meglio, ma nel secondo e nel terzo quarto Phoenix riesce ad accumulare un buon vantaggio (alla fine del terzo è avanti 77-63) e nell'ultima frazione di gioco non deve fare altro che amministrare, ma riesce addirittura a incrementare il vantaggio di due punti e a concludere il match comodamebte avanti.

INDIANA-CHARLOTTE 96-88

Continua il buon momento di Indiana, che fa da contraltare al periodo pessimo di Charlotte. I Pacers vincono il loro quarto match consecutivo, i Bobcats incassano la terza sconfitta di fila. Charlotte si complica la vita, sbagliando i suoi primi dieci tiri, ma Indiana ci mette del suo, per esempio con la tripla doppia di David West (14-12-10). La prima metà della gara è in equilibrio, poi i padroni di casa riescono pian piano ad allungare e dall'altra parte i 21 punti di Gordon e gli sforzi nel finale di Walker non sono abbastanza per ricucire lo strappo.

GLI ALTRI RISULTATI:

Washington-Atlanta 93-83

Philadelphia-Houston 107-100

Detroit-Utah 87-90

Dallas-Memphis 104-83