NBA - Spurs in volata sui Lakers, Paul trascina i Clips

I gialloviola accusano la quinta scontitta consecutiva in trasferta a San Antonio, mentre in testa alla Western continuano a vincere Clippers (contro Dallas) e Thunder (facile successo su Minnesota)

SAN ANTONIO SPURS-LOS ANGELES LAKERS 108-105

Senza Gasol e Howard, con Sacre riesumato dalla D-League come centro titolare, Jamison riscongelato dal freezer in cui era precipitato ultimamente con la gestione D'Antoni, e su un campo dove gli Spurs non perdono da dieci partite di fila, i Los Angeles Lakers vanno a un tiro di Kobe Bryant dal forzare l'overtime. Ma, alla fine, è un'altra sconfitta, la quinta consecutiva, che caccia i gialloviola a quattro gare e mezzo di distanza da Portland e dall'ottavo posto che significherebbe playoff, un traguardo sempre più distante e nebbioso. Non bastano i 27 di Kobe, né i 23 con 8 rimbalzi e ben 7 recuperi di Metta e nemmeno la super-prestazione di Earl Clark dalla panchina (22+13 rimbalzi): gli Spurs reggono di squadra, mandando sei giocatori in doppia cifra, e si "vendicano" della brutta sconfitta contro New Orleans. Tony Parker è il miglior realizzatore dei nero-argento a quota 24, seguito dai 19 con 8 rimbalzi e 4 assist di Manu Ginobili.

"E' stata una partita dura, abbiamo dimostrato carattere - racconta coach D'Antoni - ma non posso dire di essere soddisfatto. Certo, abbiamo lottato, come abbiamo lottato anche l'altra sera contro Houston. La squadra sta lentamente migliorando, ma siamo ancora molto lontani dall'essere guariti".

San Antonio: Duncan 8, Splitter 14, Leonard 11, Parker 24, Green 6; Jackson 14, Diaw 0, Neal 12, Ginobili 19.

LA Lakers: World Peace 24, Sacre 4, Nash 14, Morris 2, Bryant 27; Jamison 8, Clark 22, Duhon 3, Meeks 2.

* * *

OKLAHOMA CITY THUNDER-MINNESOTA TIMBERWOLVES 106-84

Dopo la brutta sconfitta contro Washington, i Thunder non possono permettersi di sbagliare ancora contro una Minnesota priva di Kevin Love e in condizioni fisiche generali non particolarmente esaltanti: messaggio recepito. I Thunder spaccano la partita all'inizio del terzo quarto e mettono in archivio il 27esimo successo stagionale toccando anche il +24 grazie ai 26 punti con 8 rimbalzi di Kevin Durant e ai 23 con 8 rimbalzi e 7 assist di Russell Westbrook.

"Non abbiamo fatto niente di speciale rispetto alla scorsa partita - dice lo stesso KD -. Ogni volta in cui perdiamo e giochiamo male in difesa, il motivo è che non comunichiamo tra noi e abbiamo amnesie incredibili. Ma una volta che riusciamo a limitare queste deficienze, allora torniamo a giocare bene e a vincere". I Thunder restano al secondo posto nella Western Conference nella scia dei Clippers, a sola mezza gara di distanza.

Oklahoma City: Ibaka 6, Durant 26, Perkins 2, Westbrook 23, Sefolosha 10; Collison 6, Thabeet 4, Maynor 0, Jackson 6, Martin 19, Liggins 4.

Minnesota: Cunningham 4, Kirilenko 10, Pekovic 17, Shved 18, Ridnour 11; Amundson 0, Williams 14, Hayward 8, Stiemsma 2, Rubio 0.

* * *

DENVER NUGGETS-ORLANDO MAGIC 108-105

Kenneth Faried segna 19 punti raccogliendo altrettanti rimbalzi, e con le sue giocate atletiche innesca la rimonta nel quarto periodo che permette ai Nuggets di superare una Orlando ancora in versione ridotta per gli infortuni e mantenere il settimo posto a Ovest alle spalle dei Rockets. Danilo Gallinari partecipa con 15 punti (5/10 dal campo), 8 rimbalzi e 4 assist, mentre Ty Lawson ne mette 19, compreso il canestro decisivo a poco più di 1' dalla sirena. Per i Magic, che hanno 20 punti da Nelson e un'altra gara solida di Nik Vucevic sotto i tabelloni (10+14 rimbalzi per il montenegrino), arriva la decima sconfitta consecutiva. "Grande Faried - il sincero commento del Gallo -. A volte le giocate che fa passano inosservate, ma questa sera non penso proprio che lo saranno".

Denver: Gallinari 15, Faried 19, Koufos 2, Lawson 19, Iguodala 11; Brewer 16, McGee 6, Miller 18, Fournier 2.

Orlando: Nicholson 12, Vucevic 10, Nelson 20, Afflalo 12, Jones 11; O'Quinn 4, McRoberts 6, Harkless 9, Smith 4, Redick 17.

* * *

LOS ANGELES CLIPPERS-DALLAS MAVERICKS 99-93

Non una partita splendida per i Clippers, ma, come accade da un po' di tempo a questa parte, la squadra losangelina riesce a vincere ugualmente nonostante qualche momento a vuoto. Il tredicesimo successo casalingo consecutivo (record di franchigia) corrisponde alla 100esima vittoria da head-coach di Del Negro (su 184 partite giocate, il che lo rende l'allenatore dei Clips più veloce della storia ad aver raggiunto la tripla cifra, e ci mancherebbe anche!) e a un'altra grande prestazione personale di Chris Paul (19 punti e 16 assist), proprio nel momento in cui prendono sempre più sostanza le voci per una sua possibile vittoria del premio di MVP della regular-season. A dar sostegno a CP3 ci sono i 15 punti con 13 rimbalzi di Blake Griffin e i 19 con 7 rimbalzi (5/8 dall'arco) di Matt Barnes dalla panchina. I Clippers mantengono così il primo posto nella Western Conference (e il miglior record della Lega, 28-8), mentre i Mavs, cui non bastano i 22 di Collison e i 15 di Nowitzki, accusano la quarta sconfitta consecutiva che li fa sprofondare al terzultimo posto a Ovest, alle spalle anche di Sacramento. Il recente sfogo dello scontento tedescone - che, a questo punto, potrebbe anche chiedere di essere ceduto - non è servito.

LA Clippers: Griffin 15, Butler 11, Jordan 8, Payl 19, Green 3; Odom 4, Barnes 19, Turiaf 4, Bledsoe 5, Crawford 11.

Dallas: Nowitzki 15, Marion 11, Kaman 9, Collison 22, Mayo 17; Brand 8, Crowder 3, Beaubois 2, James 0, Jones 0, Carter 6.

* * *

BOSTON CELTICS-PHOENIX SUNS 87-79

Esattamente un anno fa, Jeff Green si sottoponeva a un delicato intervento chirurgico all'aorta che lo costringeva a saltare tutta la scorsa stagione. Oggi, Jeff Green segna 14 punti, miglior realizzatore dei suoi Celtics, e, assieme alla panchina biancoverde, gira e vince una partita che sembrava essere scappata via dopo un pessimo terzo quarto. Jared Sullinger realizza 12 punti e piazza il suo career-high di rimbalzi (16), Terry chiude a quota 13, e per Boston arriva la quarta vittoria consecutiva che scava un grande solco rispetto ai Sixers, la prima delle squadre inseguitrici per l'ottavo posto a Est, malamente sconfitti a Toronto.

"Non c'è molto da dire - lo stringato commento di Rajon Rondo, 8 punti e altrettanti assist -. La panchina ha giocato molto bene, e ha praticamente vinto la partita. Per i titolari è stata una serata difficile...".

Boston: Garnett 10, Bass 6, Pierce 7, Rondo 8, Bradley 9; Sullinger 12, Green 14, Collins 2, Lee 6, Terry 13, Barbosa 0.

Phoenix: Scola 16, Gortat 12, Dragic 12, Tucker 9, Dudley 14; Morris 8, Beasley 2, O'Neal 2, Brown 4, Telfair 0.

* * *

TORONTO RAPTORS-PHILADELPHIA 76ERS 90-72

Toronto: Davis 17, Johnson 19, Fields 10, Calderon 14, DeRozan 19; Lowry 2, Pietrus 0, Anderson 9.

Philadelphia: Allen 8, Wright 7, T. Young 16, Turner 10, Holiday 16; Hawes 6, Ivey 3, Wilkins 4, N. Young 2.

* * *

CHARLOTTE BOBCATS-UTAH JAZZ 102-112

Charlotte: Thomas 0, Biyombo 0, Taylor 6, Kidd-Gilchrist 15, Walker 14; Harrick 10, Williams 5, Adrien 2, Haywood 2, Sessions 14, Henderson 14, Gordon 20.

Utah: Millsap 19, Carroll 10, Jefferson 26, Foye 9, Tinsley 9; Favors 10, Evans 0, Kanter 2, Watson 1, Burks 12, Hayward 14, Murphy 0.

* * *

CLEVELAND CAVALIERS-ATLANTA HAWKS 99-83

Cleveland: Thompson 11, Gee 15, Zeller 11, Irving 33, Waiters 9; Jones 2, Leuer 0, Casspi 5, Pargo 5, Livingston 5.

Atlanta: Smith 17, Pachulia 8, Horford 14, Teague 15, Korver 12; Tolliver 0, Johnson 3, Scott 2, Petro 2, Harris 0, Jenkins 5, Williams 5.

* * *

CHICAGO BULLS-MILWAUKEE BUCKS 96-104

Chicago: Boozer 22, Deng 18, Noah 8, Robinson 19, Hamilton 4; Gibson 8, Butler 6, Mohammed 2, Teague 0, Belinelli 9.

Milwaukee: Mbah-a-Moute 1, Ilyasova 13, Sanders 6, Ellis 14, Jennings 35; Henson 5, Udoh 4, Dunleavy 16, Dalembert 0, Udrih 10.

* * *

NEW ORLEANS HORNETS-HOUSTON ROCKETS 88-79

New Orleans: Davis 6, Aminu 4, Lopez 14, Vasquez 17, Gordon 5; Smith 17, Anderson 0, Thomas 4, Roberts 4, Rivers 0, Mason Jr. 17.

Houston: Morris 7, Parsons 8, Asik 8, Lin 9, Harden 25; Smith 0, Patterson 6, Delfino 9, Douglas 7.

* * *

GOLDEN STATE WARRIORS-MEMPHIS GRIZZLIES 87-94

Golden State: Lee 14, Barnes 7, Ezeli 6, Curry 24, Thompson 20; Landry 13, Biedrins 0, Green 0, Jenkins 0, Jack 3, Bazemore 0.

Memphis: Randolph 19, Gay 18, Gasol 12, Conley 16, Allen 10; Arthur 8, Speights 6, Bayless 5, Ellington 0.

* * *

Tutte le news di sport sono disponibili 24 ore al giorno anche via Facebook e Twitter sulle pagine ufficiali di Eurosport