NCAA - Jack Taylor: 138 punti in una partita!

Uno sconosciuto giocatore di Division III infrange il record di punti a livello universitario segnandone 138 con 108 tiri nel successo per 179-104 della sua Grinnell sulla Faith Baptist Bible. Un'impresa che ha impressionato anche Kobe Bryant

«Cento-otto tiri?! Probabilmente il gomito gli farà un po’ male…». Raymond Felton, play dei New York Knicks, commenta con una battuta salace la notizia dello sconosciuto giocatore universitario che ha infranto il record di punti a livello collegiale segnandone 138 in una sola partita.

Jack Taylor, guardia bianca dal capello rasato e dal fisico asciutto e brevilineo in forza all’Università di Grinnell (Iowa) in Division III (quella più bassa della pallacanestro collegiale) ha realizzato la sua prodezza nella vittoria a punteggio quasi crickettistico sulla Faith Baptist Bible per 179-104: il suo score, a fine gara, registrava 138 punti, frutto di un fantascientifico 52/108 dal campo (27/71 dalla grande distanza), il tutto condito da qualche tiro libero. Taylor, arrivato quest’anno alla Grinnell dopo una stagione trascorsa a Wisconsin-La Crosse, pare non stesse vivendo un momento particolarmente positivo in fase di realizzazione: ma, come spesso si dice, i tiratori possono uscire dalle loro difficoltà soltanto continuando a tirare e prendendo fiducia dai canestri realizzati. Ed è proprio quello che è successo nella partita contro la Faith Baptist Bible.

Taylor è arrivato all’intervallo con già 58 punti all’attivo, e nella ripresa si è letteralmente scatenato, facendo registrare un assurdo 32/58 dal campo (comprese 18 triple) negli ultimi 20 minuti di gioco: nel secondo tempo ha viaggiato all’insana media di 4 punti al minuto. Una follia che ha disintegrato il precedente record a livello di college realizzato da tal Bevo Francis nel lontanissimo 1954 (113 punti contro Hillsdale quando vestiva la maglia di Rio Grande) e, ovviamente, anche quello dello stesso college, detenuto da Griffin Lentsch con 89, realizzato lo scorso 19 novembre.

«Roba da pazzi – conferma lo stesso Kobe Bryant, che in NBA ha un massimo in carriera di 81 punti -. 138 punti sono tantissimi, a qualsiasi livello. Probabilmente quel ragazzo indossava le mie scarpe – scherza – le Mambas. Soltanto con le Mambas è impossibile rendersi conto di quanto si tiri e di quanti canestri si realizzino».

E pensare che, in quella stessa partita, anche un giocatore avversario della Faith Baptist Bible, David Larson, ha fatto segnare una prestazione mostruosa, mettendo a referto 70 punti con 34/44 al tiro. Ma, suo malgrado, nessuno si ricorderà di lui.

* * * * *

Tutte le news di sport sono disponibili 24 ore al giorno anche via Facebook e Twitter sulle pagine ufficiali di Eurosport