NextGen Series - Inter, primo ko: è sconfitta col Rosenborg

Pomeriggio in chiaroscuro per le formazioni italiane impegnate nella NextGen Series: la Juventus pareggia 1-1 contro il Manchester City della vecchia conoscenza Lombardo. Sconfitta in trasferta per l’Inter di Bernazzani sul campo del Rosenborg. (Foto Ap/LaPresse)

Un pareggio e una sconfitta per le italiane nel mercoledì di Next Gen Series. Ad Alessandria (campo al limite della praticabilità a causa della pioggia) i bianconeri riacciuffano il pari all'88' contro il Manchester City di Attilio Lombardo con un gol di Rugani dopo che la squadra di Baroni aveva anche fallito un calcio di rigore.

La Juventus gioca bene la prima mezz’ora, dove ha un paio di occasioni che però non riesce a sfruttare. Il vantaggio del City si concretizza con un bel colpo di testa di Mappen-Walters sugli sviluppi di un calcio d’angolo . Nella ripresa Kennedy regala un rigore alla Juventus, ma Beltrame si fa ipnotizzare dal portiere avversario. All’88esimo è ancora Beltrame (maglia numero 10) a creare i presupposti per il pareggio: una sua conclusione dal limite è deviata sulla traversa. La palla resta lì, nella terra di nessuno, e Rugani è il più lesto di tutti nel prendere il “rimbalzo” offensivo e nel realizzare il gol del definitivo 1-1.

Doccia gelata invece a Trodenheim per la Primavera dell’Inter allenata da Daniele Bernazzani. I nerazzurri, che avevano vinto le prime due partite contro Liverpool e Borussia Dortmund, sono sconfitti in trasferta dai norvegesi del Rosenborg.

Inter che passa a condurre al 56esimo grazie al gol di Garritano, ma poi – forse convinta di avere la situazione in pugno – arretra un po’ troppo il baricentro del proprio gioco finendo per incassare la rete del pareggio di Sorloth, all’87esimo, e addirittura quella del sorpasso – tre minuti dopo il 90esimo - da Sakor su calcio di rigore concesso per un fallo di mano di Mbaye, che verrà poi espulso.