Pallone d'oro - Buffon, Pirlo e Balotelli nei 23 finalisti

I grandi favoriti sono ancora una volta Cristiano Ronaldo e Messi, ma l'Italia è seconda solo alla Spagna per numero di candidati con le tre nominations per i due juventini e l'attaccante del Manchester City. Il club più rappresentato è il Real Madrid con 6 stelle, seguono Barcellona a 5 e i Citizens con tre. Di Matteo, Mancini e Prandelli finalisti tra i tecnici

Salvo clamorosi colpi di scena, il Pallone d’Oro FIFA 2013 sarà ancora una volta una battaglia a due tra Lionel Messi – vincitore delle ultime tre edizioni – e Cristiano Ronaldo. Ma nella lista dei 23 finalisti ufficializzata quest’oggi rientrano anche i nomi di tre protagonisti dell’ultima avventura azzurra a Euro 2012.

Si tratta grosso modo dell’ossatura della Nazionale di Cesare Prandelli: il portiere Gigi Buffon, il regista Andrea Pirlo (entrambi della Juventus) e l’attaccante Mario Balotelli (Manchester City). Difficile, però, puntare su un loro piazzamento nelle zone calde della classifica.

Anche perché i nomi sono di tutto riguardo. Come sempre negli ultimi anni la lista definitiva presenta un dominio spagnolo. Sono ben sette, infatti, i giocatori delle Furie Rosse (Sergio Busquets, Iker Casillas, Andrés Iniesta, Gerard Piqué, Sergio Ramos, Xabi Alonso e Xavi), meglio di ogni altra nazione. Subito dietro agli spagnoli, però, sono i tre italiani, con Germania (Manuel Neuer e Mesut Özil) e Argentina che si fermano a quota due (oltre a Messi anche Sergio Agüero).

La classifica per club, invece, vede il Real Madrid superare il Barcellona con 6 giocatori a 5, mentre segue staccato il Manchester City di Roberto Mancini (3, oltre a Balotelli e Agüero c’è anche Yaya Touré). Delle due finaliste dell’ultima Champions League, infine, restano soltanto Didier Drogba (a metà tra Chelsea e Shanghai Shenhua, unico a non giocare in Europa insieme a Neymar del Santos) e Neuer (Bayern Monaco).

Sono invece dieci i finalisti nella categoria allenatori. Si ripropone il testa a testa tra Spagna e Italia, con una vittoria azzurra per 3-2. Se gli iberici si fermano ai nomi di Vicente del Bosque e Pep Guardiola, la nostra scuole viene promossa con il campione d’Europa Roberto Di Matteo, Cesare Prandelli e Roberto Mancini. Sempre a quota tre anche la Germania (Jupp Heynckes del Bayern Monaco, Jurgen Klopp del Borussia Dortmund e il ct Joachim Loew), mentre gli outsider sono i soliti Alex Ferguson e José Mourinho.

Tutte le news di sport sono disponibili 24 ore al giorno anche via Facebook e Twitter sulle pagine ufficiali di Eurosport