Pugilato - Giovane pugile ucciso a colpi di pistola

E' successo a Grottaglie, nel tarantino, e l'agguato è stato ripreso da alcune telecamere di sicurezza. Il ragazzo, Alessio Marinelli, aveva 19 anni ed era stato campione italiano juniores dei massimi leggeri

La Polizia di Grottaglie, nel tarantino, indaga sull'omicidio di Alessio Marinelli, giovane pugile ucciso a colpi di pistola.

Il ragazzo era stato campione italiano juniores dei pesi massimi leggeri e aveva 19 annii. Quando è arrivato in ospedale, era già in condizioni gravissime e i medici hanno tentato un intervento d'urgenza, ma senza fortuna. Marinelli è stato raggiunto da quattro colpi d'arma da fuoco di piccolo calibro che l'hanno ferito alla testa, a un braccio, all'addome e alla gamba sinistra, dove è stata intaccata l'arteria femorale.

Secondo le ricostruzioni dopo aver ascoltato dei testimoni, il giovane Alessio è stato aggredito questa mattina in una piazza piena di gente: è stato avvicinato da due persone in moto e una delle due gli ha sparato. La scena è stata anche ripresa da alcune telecamere di sicurezza e gli inquirenti non escludono alcuna ipotesi sul movente dell'agguato.