Salute: dai pediatri la Piramide dello sport, ecco le 'dosi' ideali

Milano, 15 nov. (Adnkronos Salute) - Gioco 7 giorni su 7, bici e nuoto massimo 5 volte a settimana, danza e calcetto 2 o 3. A fissare le 'dosi' ideali per ogni sport è la Piramide dell'attività fisica presentata al congresso 'Milanopediatria', in corso da oggi a domenica nel capoluogo lombardo. Sulla falsa riga della ormai nota Piramide alimentare, i medici nei bimbi hanno pensato di mutuare lo schema anche per l'esercizio fisico. Quale scegliere? Quando farlo? E per quanto? La nuova Piramide, organizzata in 4 gradini, risponde proprio a queste domande. Aiutando i genitori a orientarsi e a dettare regole 'doc' ai propri figli.

"I suggerimenti indicati si sono dimostrati efficaci, a tutto vantaggio dello stato di salute - assicura Marcello Giovannini, presidente di 'Milanopediatria' - Si è visto infatti che un'ora di cammino comporta un dispendio energetico quasi 3 volte superiore a quello ottenibile passando lo stesso tempo a guardare la Tv, con un importante incremento del rapporto tra ossidazione dei grassi e ossidazione dei carboidrati".

Alla base della piramide, dunque, c'è l'attività fisica da eseguire tutti i giorni. Vale a dire "passeggiare col cane, fare le scale a piedi, aiutare la mamma nei lavori domestici, giocare con gli amici", elencano i pediatri. Insomma, muoversi senza limiti particolari. "L'esercizio fisico non programmato, infatti, sembrerebbe in grado non solo di consentire un aumento di spesa legato al movimento, ma potrebbe favorire uno stile di vita più attivo. Le tentazioni di attività sedentarie (televisione, videogiochi) e di eccedere con i fuori-pasto sono molto più forti al chiuso che all'aperto".

Il secondo gradino della Piramide dello sport riporta invece l'attività fisica da eseguire 3, 5 volte alla settimana, e cioè "gli esercizi aerobici come andare in bicicletta, camminare velocemente, correre, pattinare, nuotare" per il tempo desiderato. "Sono gli esercizi più indicati - precisano i pediatri - perché inducono una maggiore ossidazione di lipidi. In particolare, bicicletta e nuoto sono consigliati in special modo se la massa ponderale è elevata e sono prevedibili traumatismi articolari favoriti dall'esercizio".

Salendo lungo la Piramide, il terzo gradino è quello dedicato all'attività fisica programmata da eseguire 2, 3 volte alla settimana, 50 minuti per volta. In questo caso gli sport più adatti sono "le arti marziali, la danza, un'ora di tennis oppure di calcetto o di pallavolo. Nel scegliere il tipo di esercizio fisico programmato è preferibile un'attività di gruppo - suggeriscono i medici - possibilmente con coetanei con gli stessi problemi di peso, perché i bambini e soprattutto gli adolescenti obesi si sentano meno inibiti nell'effettuare queste attività di gruppo. L'approccio all'attività sportiva deve essere inoltre calibrato alle possibilità reali del bambino e attuato in modo progressivo".

Infine, la punta della piramide che rappresenta lo spazio da dedicare alla televisione e ai videogiochi: pochissimo. L'invito dei pediatri è "cercare di stare seduto meno di un'ora".