Serie A - Galliani: "Con Abbiati è tutto chiarito"

Galliani chiude il caso Abbiati: "Con Abbiati tutto chiarito, l'ho portato io al Milan dal Monza nel '98". L'ad rossonero parla di un Berlusconi soddisfatto della prestazione offerta a Napoli e caldeggia una nuova visita del Cavaliere a Milanello. Intanto Roberto Maroni a "Che tempo che fa" dichiara di conoscere il nome del futuro tecnico del Milan. Che sia Clarence Seedorf il mister X?

"Nel derby con l'Inter siamo stati sfavoriti noi, comunque gli arbitri possono sbagliare. Anche guardando quello che è successo lo scorso anno, io non voglio fare il professore, ma tutti si lamentano quando subiscono dei danni, ma non parlano quando hanno dei favori". Così Adriano Galliani sulle polemiche legate agli errori arbitrali, al suo ingresso negli uffici di via Rosellini per l'assemblea della Lega di Serie A.

“Berlusconi l'ho sentito appena dopo il pareggio col Napoli, era contento per il gioco espresso, gli ho chiesto di venire a fare una visita alla squadra anche prima della partita contro la Juve". Così Adriano Galliani, al suo ingresso negli uffici di via Rosellini per l'assemblea della Lega di Serie A. "Con Abbiati tutto chiarito, sono stato io che l'ho portato al Milan dal Monza nel '98 - ha aggiunto l'ad rossonero, riferendosi a quanto esclamato in tribuna dopo l'errore del portiere sul gol di Inler - Sono un tifoso del Milan e quando vado allo stadio mi comporto da tifoso. Ho parlato con Christian e mi ha detto che l'episodio è risolto. Cose del genere sono sempre successe negli stadi ma prima non c'erano le telecamere a riprenderti, farò come fanno altri che mettono la mano davanti alla bocca quando parlano". E su Boateng ha aggiunto: "Spero che torni ai livelli dell'anno scorso, mi è molto piaciuto a Napoli, ho visto i dati dei chilometri percorsi dai nostri giocatori e lui è stato uno di quelli che ha corso più di tutti".

Intanto ieri sera a “Che tempo che fa” curioso siparietto tra Roberto Maroni e Fabio Fazio. Maroni ha dichiarato di essere a conoscenza dell’identità del futuro allenatore del Milan: “Me lo ha detto Berlusconi, ma ho giurato di non dirlo e quindi non lo dirò, soprattutto a un sampdoriano”. Il che potrebbe far presagire che il futuro allenatore rossonero potrebbe avere dei trascorsi in blucerchiato: chissà che – chiusa la sua scintillante carriera calcistica al Botafogo – possa essere Clarence Seedorf il successore di Max Allegri.

Tutte le news di sport sono disponibili 24 ore al giorno anche via Facebook e Twitter sulle pagine ufficiali di Eurosport