Serie A - Galliani "insulta" Abbiati e pensa a Perin

Labiale controverso dell'ad milanista dopo l'errore del numero uno rossonero sul gol di Inler. Una serataccia che lancia sempre di più il Diavolo sul portiere di proprietà del Genoa e ora in forza al Pescara. Con 5 milioni di euro si chiude per la comproprietà. (foto AP/LaPresse)

Ultimamente ha diradato parecchio le apparizioni nel post-partita, lì dove l’ad rossonero era chiamato a difendere le prestazioni della squadra. Ma non si può dire che Adriano Galliani abbia smesso di vivere con partecipazione le partite del Milan. La testimonianza migliore arriva dal San Paolo, dove il Diavolo è riuscito a rimontare uno svantaggio iniziale di due gol grazie alla doppietta di Stephan El Shaarawy.

Una partita bella ma anche ricca di errori da entrambe le parti. Il primo, e il più grande, è indubbiamente stato quello di Christian Abbiati che, al 4’, si è fatto sorprendere da una botta da fuori di Gokhan Inler. Un tiro con un effetto insolito, vero. Ma anche una conclusione che un portiere di quel livello dovrebbe quanto meno intuire in un modo o in un altro. Una papera bella e buona.

Alla rabbia dei tifosi rossoneri, però, si è aggiunta anche quella dello stesso Galliani. L’ad milanista, presente sugli spalti del San Paolo, è stato infatti pizzicato dalle telecamere subito dopo il gol di Inler. Una smorfia di dolore classica per lo storico dirigente. E, soprattutto, un labiale inequivocabile. “Portiere di m***a, ‘sto portiere del c***o”, avrebbe detto Galliani secondo le ricostruzioni più probabili.

Certo, un margine per discutere del fatto resta. Ma la suggestione più forte è che il labiale sia stato interpretato correttamente. Almeno quanto secondo alcune voci di mercato Galliani avrebbe ormai concluso la trattativa con il Genoa per garantire il futuro della porta rossonera. Il nuovo portiere dovrebbe essere Mattia Perin, classe 1992 in forza al Pescara ma cresciuto nel vivaio del Grifone e svezzato a Padova proprio come El Shaarawy, la notizia migliore in questo avvio di stagione.

Il giovane numero uno arriverebbe l’estate prossima, in comproprietà per 5 milioni di euro. Abbiati, invece, rischia seriamente di non vedere rinnovato il proprio contratto in scadenza il 30 giugno prossimo. A meno che nel giro di qualche ora il Milan non arrivi a smentire tutto con l’ormai classico comunicato stampa, come accaduto nei giorni scorsi dopo il presunto incontro di Galliani con l’entourage di Guardiola. In fondo, non sarebbe affatto una sorpresa.

Tutte le news di sport sono disponibili 24 ore al giorno anche via Facebook e Twitter sulle pagine ufficiali di Eurosport