Serie A - Le pagelle di Genoa-Napoli

Attacco partenopeo da sogno con Cavani grandissimo protagonista e l’ottimo inserimento di Insigne. Nel Genoa brillano Immobile, Kucka e Frey

--- NAPOLI ---

DE SANCTIS, 6.5 – Prende due gol ma ne salva almeno tre nel primo tempo. Quando il Napoli sbanda in difesa, ci pensa lui a metterci più di una pezza.

CAMPAGNARO, 6 – La difesa del Napoli insieme a qualche svista a centrocampo è la nota “negativa” del match. Immobile, completamente solo in avanti, riesce molte volte a fare quello che vuole.

CANNAVARO, 6 – Nessun errore grave ma le scorribande del reparto offensivo genoano deve far riflettere Mazzarri. Certe libertà non devono assolutamente essere concesse.

GAMBERINI, 5.5 – E’ quello che ha sofferto maggiormente. Si prende anche un giallo inutile e ingenuo. Il peggiore del Napoli.

BEHRAMI, 6 – Attento in fase di copertura, non irresistibile in avanti. Fa il suo dovere, niente di più anche se qualcosina in più in appoggio dell’attacco non guasterebbe.

DZEMAILI, 6.5 – Parte bene, si fa vedere in più di una occasione offensiva e completa una partita bella e attenta in difesa.

MAGGIO, 7 – Cominciamo con il reparto pesante e quello che ha risolto la situazione a Genova. Inizio partita entusiasmante per poi calare leggermente nel finale. Peccato per quell’occasione sprecata nel primo tempo.

HAMSIK, 7 – Lo slovacco invece non inizia nel migliore dei modi per poi esaltarsi nella ripresa. Splendido nell’occasione del gol di Cavani. Una certezza per Mazzarri.

DOSSENA, 6 – Lui si limita, e non è poco, a macinare chilometri e buttare dentro cross. Sbaglia qualche ripartenza ma la prova è sicuramente positiva

CAVANI, 8 – Sbaglia qualcosina in fase conclusiva ma la sua è una prestazione super. Torna in difesa, si sbatte su ogni pallone, lotta come un leone dalla trequarti in su. Cosa chiedere di più?

PANDEV, SV – Gioca appena mezzora e non si fa vedere. Difficile dare un voto.

INSIGNE, 7.5 – Entra e cambia il volto della partita. Con la difesa a volte imballata del Genoa la sua freschezza serviva ed è servita. Segna nel finale. Anche il suo ingresso riuscirà a mettere in crisi Mazzarri.

MESTO, 7.5 – Insieme ad Insigne cambia il volto della partita. Segna il gol del pareggio dopo appena due minuti e regala e recupera palloni. Gran bella prestazione contro la sua ex squadra.

INLER, 6 – Difficile dare un voto. Doveva recuperare palloni e lo ha fatto. Doveva dare sicurezza ai suoi e più o meno lo ha fatto.

MAZZARRI, 7 – Azzecca tutto. Conosce molto bene i suoi e si vede. La sua personalità sarà fondamentale per la corsa verso il titolo.

--- GENOA ---

FREY, 7 – Prende quattro gol ma è il migliore dei suoi. Salva tutto su Cavani, Insigne, esce con tempismo sui continui inserimenti di Maggio e Hamsik.

SAMPIRISI, 5 – Quando ti trovi davanti una corazzata offensiva come quella napoletana è difficile tenere botta ed è quindi inutile dare eccessive colpe alla retroguardia ligure. Qualcosa da sistemare, soprattutto sui calci piazzati.

GRANQVIST, 5.5 – Manca qualche intervento ma è uno dei migliori. Si fa vedere anche in avanti ma senza successo.

CANINI, 6 – Il migliore per un semplice motivo: non riesce a prepararsi nel migliore dei modi, le radio genovesi hanno più volte evidenziato il recupero del giocatore. Da premiare.

MORETTI, 5.5 – Troppo difficile affrontare uno come Cavani o fermare la velocità di Insigne. È uno di quelli che al novantesimo, nonostante il risultato, tira un sospiro di sollievo e ringrazia Frey.

KUCKA, 6.5 – Corre tantissimo e rischia in un paio di occasioni il colpaccio. Gioca su ogni parte del campo e aiuta in modo decisivo i compagni in avanti.

BERTOLACCI, 6.5 – Uno dei migliori e autore del secondo gol. Meglio di così impossibile ed è proprio da questo centrocampo, a pressing alto e spinta sulle fasce che Delneri dovrà ripartire.

JANKOVIC, 6 – Recupera un quantitativo industriale di palloni ma non riesce a concretizzare. Prestazione sicuramente positiva.

TOZSER, 5.5 – Parte bene per poi spegnersi. Deve migliorare in fatto di continuità e Delneri dovrà utilizzarlo in modo intelligente.

ANTONELLI, 6.5 – Concreto e bravo a farsi trovare pronto in quasi tutte le occasioni, soprattutto in quella del gol. Sempre presente e continuo. Spina nel fianco della difesa partenopea.

IMMOBILE, 7 – Insieme a Cavani e Insigne il protagonista assoluto del match. Un primo tempo da favola, una ripresa gestita nel migliore dei modi. Bravissimo.

SEYMOUR, 5 – I cambi di Delneri non funzionano in modo splendido. Ci si aspettava di più e invece il Genoa è crollato miseramente.

MERKEL, 5 – Prova una timida conclusione e si spegne. Non entra nel gioco e i suoi ne risentono.

PISCITELLA, SV – Gioca appena dieci minuti. Poco per essere valutato.

DELNERI, 6 – Perde è vero e i cambi non riescono a tenere il match ma qualcosina di più si comincia a vedere. Pressing alto, possesso e gioco sulle fasce. Il derby sarà decisivo.