Serie A - Le pagelle di Juventus-Lazio 0-0

Analizziamo le prestazioni dei singoli della partita dello Juventus Stadium: Marchetti è straordinario, Biava uno dei pochi a ottenere una sufficienza convinta nella Lazio. Gran partita di Vidal nella Juventus: non è stata di certo la miglior partita di Quagliarella da quando veste il bianconero...

Seppur dominando la partita sotto il profilo del gioco, la Juventus non trova la via della rete contro la Lazio e chiude a reti inviolate il primo anticipo della 13esima giornata di Serie A. Super-prestazione di Marchetti nella Lazio: tra i bianconeri il migliore è Vidal.

====JUVENTUS====

Gianluigi BUFFON s.v. – Praticamente inoperoso per l’intera partita. Raramente la Lazio si affaccia dalle sue parti.

Andrea BARZAGLI 6.5 – Con i compagni di reparto mette la museruola a Klose ed Hernanes.

Leonardo BONUCCI 6 – Senza Pirlo è chiamato a impostare l’azione più del solito, ma se la cava. Un po’ al limite su Klose (si becca un giallo) ed Hernanes. La traversa colpita più che sfortuna sembra un errore.

Giorgio CHIELLINI 6+ - Dietro non sbaglia praticamente nulla, ma quando prova a salire evidenzia tutti i suoi limiti sotto il punto di vista tecnico.

Mauricio ISLA 6.5 – Qualche errore di troppo in fase di cross, ma presenza costante nel fianco sinistro della Lazio. Ha ormai scavalcato Lichtsteiner nelle gerarchie di Conte. (dal 70’ Simone PEPE s.v.)

Arturo VIDAL 7.5 – Una forza della natura. Sradica palloni di continuo dai piedi degli avversari, si inserisce e va al tiro più di una volta. Giocatore completo, e che nella Juve dà il meglio di sé.

Paul POGBA 6.5 – Fatica un po’ in cabina di regia per via della pressione costante portata su di lui dai giocatori della Lazio. Meglio quando si sposta sul centro-destra e riesce a liberare la sua corsa. (dall’84’ Nicklas BENDTNER s.v.)

Claudio MARCHISIO 6.5 – Il centrocampo della Juve domina quello della Lazio anche per merito suo, che corre per due e si inserisce con i tempi di un attaccante. Sfiora il gol dalla distanza.

Kwadwo ASAMOAH 6 – Qualche errore di troppo in fase di cross. Ma quante sgroppate su quella fascia sinistra.

Fabio QUAGLIARELLA 5.5 – Non di certo la sua miglior partita da quando è alla Juve. Qualche buona giocata in avvio, poi si spegne. Una zampata stava per regalargli l’ennesima gioia di questa stagione: ma Marchetti è in giornata super.

(dal 67’ Alessandro MATRI 5.5 – Entra per “puntare la porta”, ma di fatto non tira mai.)

Sebastian GIOVINCO 5.5 – Giocate straordinarie, dribbling secchi e che lasciano di sasso i difensori avversari. Poi però arriva davanti alla porta e non fa gol. Un attaccante si deve valutare anche da questo: e lui in questo senso fallisce spesso.

All. Angelo ALESSIO 6.5 – Non è di certo colpa sua se la Juventus è “spuntata”. Otima l’intuizione di spostare in mezzo Vidal a inizio ripresa per dare più libertà di azione a Pogba, che in cabina di regia sembra come ingabbiato.

====LAZIO====

Federico MARCHETTI 8 – Riflesso straordinario sulla deviazione improvvisa di Quagliarella. E’ poi decisivo in almeno altre tre occasioni: giornata da ricordare.

Abdoulay KONKO 6+ – Resiste bene all’assalto di Asamoah. Non attacca quasi mai, ma questo è un problema che accomuna tutta la Lazio.

Giuseppe BIAVA 6.5 – Quagliarella non lo salta mai e molto spesso è anticipato. Anche Giovinco non ha vita facile, così come Matri quando entra. Uno dei migliori.

André DIAS s.v. – Sfortunato, si fa male quasi subito.

(dal 20’ Michael CIANI 6+ – Entra a freddo, ma la pressione continua della Juve lo scalda in fretta. Alla fine non demerita, grazie soprattutto alla giornata storta degli attaccanti bianconeri)

Stefan RADU 6 – Tornava titolare dopo 7 mesi, di più davvero non poteva fare. Rischia tantissimo nel secondo tempo quando perde Bonucci su calcio d’angolo: fortuna per la Lazio che il centrale della Juve sia fermato dalla traversa.

Antonio CANDREVA 5.5 – Cerca il tiro dalla distanza con insistenza, ma non è una gran giornata la sua. In difesa è spesso in ritardo.

HERNANES 5.5 – E’ l’uomo che ha il passo e la classe per mettere in difficoltà il centrocampo della Juventus, ma è talmente poco aiutato che finisce per perdersi.

Cristian LEDESMA 5 – I centrocampisti della Juventus vengono giù da tutte le parti e lui va in affanno già dopo pochi minuti. Perde tantissimi palloni.

Christian BROCCHI 5 – Il fisico non è più quello di una volta. E senza fisico Brocchi è poca cosa.

(dal 57’ EDERSON 5.5 – Fa quello che può, ma entra proprio nel momento in cui la Juventus aumenta il forcing)

Alvaro GONZALEZ 5 – Marchisio e Vidal lo superano sempre senza trovare opposizione.

Miroslav KLOSE 5.5 – E’ costretto a venire a fare le sponde nella trequarti difensiva della Lazio. Contro Bonucci, Barzagli e Chiellini non può nulla. (dall’81’ Libor KOZAK s.v.)

All. PETKOVIC 6.5 – Fortunato nel trovare la giornata di grazia di Marchetti, ma lui aveva preparato la partita così, cercando spesso l’uno-contro-uno con i giocatori della Juventus. Senza Lulic e Mauri non era facile andare a Torino a giocarsela: prova a difendere, e alla fine viene premiato. Giusto andare a pressare Pogba appena prende palla: Alessio è “costretto” a cambiargli posizione.

Tutte le news di sport sono disponibili 24 ore al giorno anche via Facebook e Twitter sulle pagine ufficiali di Eurosport