Serie A - Le pagelle di Lazio-Atalanta 2-0

Non certo una partita indimenticabile giocata da entrambe le compagini. Nella Lazio sicuramente bene Marchetti, Hernanes e Floccari che sblocca il match. Per l'Atalanta hanno fatto poco i due davanti Moralez e Denis, mentre si salvano i nuovi arrivati Giorgi e Canini.

===== LAZIO =====

Federico MARCHETTI, voto 7: Non doveva essere dell’incontro per una brutta botta rimediata in allenamento, e invece scende in campo a difendere, egregiamente, la propria porta. Non arriva praticamente nessun pericolo dalle sue parti, ma la sicurezza che dà al reparto arretrato nelle palle inattive è assolutamente da primo della classe.

Stefan RADU, voto 5,5: Dei quattro dietro è quello che fa più fatica e che si mette in luce di meno. Non certo la miglior partita del difensore biancoceleste, beffato nelle poche occasioni da Maxi Moralez.

Michael CIANI, voto 6: Fatica nei primi istanti di partita, con una Atalanta sicuramente più in palla rispetto alla sua squadra. Poi sale di colpi e di pericoli non ne arrivano più.

Giuseppe BIAVA, voto 7: Ottima gara del centrale biancoceleste. Partita concreta, sicura, e se Denis non vede un pallone quest’oggi gran parte è merito suo.

Abdoulay KONKO, voto 6,5: Ottimo in difesa, ci prova pure a spingere quest’oggi andando vicino ad un fantastico gol al volo. Bene così per la Lazio.

Cristian LEDESMA, voto 5,5: Ci si aspetta sempre qualcosa in più da uno come lui, invece oggi viene estromesso dai giochi a centrocampo. Non riesce mai a trovare la posizione e a farsi servire dai suoi compagni. In ombra.

HERNANES, voto 7: Dei centrocampisti laziali è quello che si mette in mostra, facendo una signora partita. Pericoloso, illuminante, è ovunque. Rinato grazie a Petkovic.

Senad LULIC, voto 5: Evanescente, giustamente abbandona il campo a metà partita. Poteva abbandonarla anche prima.

Dal 45’ Lorik CANA, voto 6: Entra in campo e non cambia certo il match, ma almeno fa meglio di Lulic, anche se peggio di così era veramente difficile.

Antonio CANDREVA, voto 4,5: Nell’intervallo lo speaker annuncia la sua sostituzione, e nel pubblico in tanti si chiedono: ma era in campo? Male, malissimo per un giocatore del suo calibro.

Dal 45’ Sergio FLOCCARI, voto 7: Attaccanti utili come lui ce ne sono molti pochi in Serie A. Ogni volta che viene chiamato in causa si fa trovare prontissimo, e anche oggi recita un ruolo da protagonista. E’ lui a sbloccare un match destinato al pareggio, anche se la rete era da annullare. Si fa anche vedere per preziosi assist ai compagni.

Stefano MAURI, voto 6,5: Non certo una partita che rimarrà negli annali per il capitano, che però corre e combatte come pochi, prendendo anche molte botte dagli avversari.

Miroslav KLOSE, voto 6,5: La carta d’identità dice 34 anni per lui, ma questo è un attaccante decisivo per ogni squadra. Oggi non arrivano palloni per mettersi in mostra, ma ogni volta che fa uno scatto, un passo dentro l’area, è sempre il panico per la retroguardia nerazzurra. Centravanti utile come pochi ne esistono.

Dal 87’ Luis Pedro CAVANDA, voto S.V.

Vladimir PETKOVIC, voto 6: Fortunata oggi la banda dell’allenatore della Lazio. Due gol quest’oggi, ma uno è irregolare e l’altro è un’autorete, ciò non toglie che la squadra biancoceleste sale a 42 ed è a -3 dalla Juve. Sognare non costa nulla.

===== ATALANTA =====

Andrea CONSIGLI, voto 6,5: Bene il portiere dell’Atalanta. Non sbaglia nulla, sicuro negli interventi. Ottimo campionato fino ad ora disputato.

Guglielmo STENDARDO, voto 6,5: L’accoglienza che gli dona l’Olimpico è spettacolare. Lui riesce ad emozionarsi pre e post match. Durante la gara invece è concentratissimo, risultando forse il migliore della retroguarda nerazzurra.

Cristian RAIMONDI, voto 6: Nel primo tempo la Lazio non sfrutta le corsie laterali e lui allora ha vita facile. Nella ripresa subisce di più l’offensiva biancoceleste ma tiene botta egregiamente.

Davide BRIVIO, voto 4,5: Cosa c’è da dire? Involontario e sfortunato nell’intervento del secondo gol, ma non può non pesare sul voto di quest’oggi.

Michele CANINI, voto 6: Si difende in qualche modo quest’oggi il nuovo centrale bergamasco. Bene nel primo tempo, cede nella ripresa per l’ingresso di Floccari, che non riesce a fermare.

Luca CIGARINI, voto 5: Bocciato oggi l’ex centrocampista del Napoli e Parma. Si muove, crea gioco, ma alla fine è tutto fumo e niente arrosto.

Carlos CARMONA, voto 4: Partita non certo memorabile, condita da una espulsione assolutamente evitabile che lascia i suoi in 10 uomini. Giornata da dimenticare per lui.

Giacomo BONAVENTURA, voto 5,5: Poco da segnalare quest’oggi per il centrocampista ex Padova. A centrocampo si vede poco, sia in fase offensiva che difensiva.

Luigi GIORGI, voto 6: Sufficienza di incoraggiamento per il neo acquisto dell’Atalanta. Fa il suo nel primo tempo, crolla vistosamente nella ripresa, un po’ come tutta la squadra.

Dal 81’ Facundo PARRA, voto S.V.

Maxi MORALEZ, voto 5,5: La sufficienza è troppo. Ci prova quest’oggi, ma contro i possenti difensori avversari oggi non è giornata.

Dal 74 Giuseppe DE LUCA, voto 5: Entra in campo e dopo un minuto scatena una rissa con Ciani venendo banalmente ammonito. Poteva evitarlo.

German DENIS, voto 6: A differenza del suo compagno d’attacco lui il fisico ce l’ha e ci prova a mettersi in luce, cercando di creare qualche grattacapo alla difesa laziale. Troppo poco comunque oggi.

Dal 85’ Ivan RADOVANOVIC, voto S.V.

Stefano COLANTUONO, voto 5: Si è inceppato qualcosa nella bella Atalanta vista in molte fasi nei primi mesi della stagione. Bisogna ritrovare al più presto la retta via, se non si vuole essere risucchiati nelle sabbie mobili della classifica.

Tutte le news di sport sono disponibili 24 ore al giorno anche via Facebook e Twitter sulle pagine ufficiali di Eurosport