Serie A - Roma nella storia: 10 vittorie di fila

La formazione di Garcia batte anche il Chievo e migliora il record della Juventus di Capello nella stagione 2005-2006. E' di Marco Borriello, al primo gol in campionato, la rete che decide l'1-0 finale. Roma che allunga nuovamente in classifica: 30 i punti dei giallorossi, di nuovo a +5 su Juventus e Napoli...

La Roma entra nella storia del calcio italiano. Contro il Chievo, all’Olimpico, arriva la decima vittoria di fila nelle prime dieci partite di campionato. Mai nessuna squadra della nostra Serie A era riuscita a fare meglio. Battuto il precedente primato stabilito dalla Juventus di Capello nella stagione 2005-2006. Non è una Roma particolarmente brillante quella che si osserva contro la squadra di Sannino, ma il gol di Borriello, al primo centro stagionale, è sufficiente per mantenere il primato in classifica a punteggio pieno. Il Chievo avrebbe forse meritato di più, ma rimedia all’Olimpico la 6a sconfitta di fila: non gli capitava dal novembre del 2008.

CRONACA

Senza Totti e Gervinho, Garcia si affida a Ljajic e Marquinho ai lati di Borriello, confermato nel ruolo di attaccante centrale. Cambiano i terzini: dentro Torosidis per lo squalificato Maicon e Dodò per Balzaretti, che gode di un turno di riposo. Nel Chievo di Sannino, che perde Thereau poco prima del fischio iniziale, è Paloschi ad affiancare Pellissier al centro dell’attacco gialloblù. La Roma è meno attenta e precisa delle ultime apparizioni: il Chievo gioca bene, chiude e riparte, ma è tradito in un paio di circostanze dalla scarsa attenzione di Paloschi, che comunque corre e si sbatte tantissimo su tutto il fronte dell’attacco ospite. La Roma, che mantiene il possesso palla e cerca sbocchi sulle fasce per favorire il gioco di Borriello a centro area, trova però solo lo spazio per conclusioni da fuori: ci provano Pjanic, Marquinho, De Rossi, Ljajic e anche Dodò, ma è di Strootman l’unico vero tiro verso la porta. Puggioni respinge con i pugni.

Anche nella ripresa, il gioco ristagna nella zona di centrocampo. Il possesso palla della formazione di casa non è veloce come al solito: il Chievo controlla e rischia poco. Poi Garcia decide che è il momento di cambiare qualcosa, chiama a sé Florenzi e lo piazza largo a destra nel tridente giallorosso. A fargli posto è Marquinho. E’ il 59’, il gol che decide la partita arriva meno di dieci minuti più tardi, al 67’. La rete che per vale i tre punti è di Marco Borriello, colpo di testa in tuffo da distanza ravvicinata, l’assist – manco a dirlo – di Florenzi, che salta Frey e disegna una traiettoria perfetta per il compagno. Sannino alza Bentivoglio e poco dopo aumenta il proprio peso specifico in attacco inserendo anche Acosty, ma contro la Roma, contro questa Roma, c’è davvero poco da fare. Per i gialloblù arriva la sesta sconfitta di fila, per i giallorossi di Garcia la decima vittoria consecutiva, il nuovo +5 su Juve e Napoli in classifica a inizio campionato e un posto nella storia del calcio italiano.

LA STATISTICA CHIAVE

Roma da record: 10 vittorie nelle prime 10 partite di campionato. La statistica chiave non può non essere questa, ma sono tutti i numeri della squadra giallorossa a fare impressione: 24 gol fatti, miglior attacco della Serie A con l’Inter, 1 solo subito, miglior difesa d’Europa. Borriello, al primo centro in campionato, il 18esimo con la maglia giallorossa, è l’11esimo marcatore della Roma: nessun’altra squadra ha segnato con più giocatori.

IL MIGLIORE – Alessandro Florenzi

A Borriello andranno tutte le copertine del caso, ma l’impatto che il centrocampista giallorosso ha avuto sulla partita è stato devastante: da quando è entrato non ha mai smesso di correre, avanti e indietro. Ed è suo l’assist, al bacio, per il colpo di testa vincente di Borriello.

IL PEGGIORE – Dario Dainelli

In difficoltà quando preso in velocità, ha comunque l’esperienza di salvarsi ricorrendo al fallo (e infatti viene ammonito). Ingenuo l’errore che commette in occasione del gol di Borriello, quando lascia, troppo presto, la marcatura del centravanti per andare a chiudere, in ritardo, su Florenzi.

LA DICHARAZIONE

Marco Borriello (attaccante Roma) - "Il record? E' un primo traguardo, stiamo facendo il massimo in assenza di Totti, ognuno fa il suo. Scudetto? Per ora ci godiamo questa situazione, pensiamo all'Europa e abbiamo guadagnato punti sulla quarta. per ora diciamo che va bene così"

IL TABELLINO

ROMA (4-3-3) – De Sanctis; Torosidis, Benatia, Castan, Dodò (65’ Balzaretti); Pjanic (81’ Bradley), De Rossi, Strootman; Ljajic, Borriello, Marquinho (59’ Florenzi). All. Garcia

CHIEVO (3-5-2) – Puggioni; Frey, Dainelli, Dos Santos (63’ Papp); Sardo, Bentivoglio (77’ Acosty), Rigoni, Hetemaj, Dramé (67’ Estigarribia); Paloschi, Pellissier. All. Sannino

Marcatori: 67’ Borriello

Ammoniti: 17’ Sardo, 26’ Castan, 39’ Dainelli, 50’ Pjanic, 77’ Hetemaj, 78’ Pellissier, 79’ Rigoni.

Espulsi: /

Arbitro: Sergio Peruzzo.

***

Tutte le news di sport sono disponibili 24 ore al giorno anche via Facebook e Twitter sulle pagine ufficiali di Eurosport