Serie A - Ventura: “Niente errori contro il Bologna”

L’allenatore del Torino parla alla vigilia dell’imminente sfida contro gli emiliani: “Siamo consapevoli delle difficoltà che andremo a incontrare, non avremo grandi spazi e ci troveremo di fronte a giocatori di qualità contro i quali non potremo permetterci errori”

"Vogliamo iniziare a raccogliere punti importanti anche in casa per non andare a inficiare quanto di buono fatto fuori". Giampiero Ventura vuole che il fattore campo diventi decisivo per il suo Torino, una squadra che in trasferta raccoglie tanto, ma che in casa ha avuto qualche problema di troppo.

"Siamo consapevoli delle difficoltà che incontriamo: non avremo grandi spazi e ci troveremo di fronte a giocatori di qualità contro i quali non potremo permetterci errori - spiega Ventura -. Abbiamo fatto una buona settimana di lavoro. Ancora oggi più ancora dei punti è importante la prestazione: a Napoli abbiamo giocato bene al di là del punto conquistato in extremis. Chiaramente oltre alla prestazione serve anche fare punti. Per giocare ad armi pari in serie A devi essere consapevole dei tuoi mezzi e delle tue conoscenze. I risultati spesso sono figli delle prestazioni globali e non delle giocate dei singoli. Ora la pressione inizia a calare e tutti hanno esordito: ora dobbiamo proseguire nel lavoro e divenire sempre più coesi e compatti, consapevoli che con il lavoro potremo raggiungere i nostri obiettivi".

Ventura è ottimista anche perché sa che dall'infermeria stanno per uscire giocatori che possono essere più che utili alla causa granata. "Stiamo recuperando Santana, che ha nuovamente la gamba che gira: lui può permetterci di giocare con un modulo piuttosto che con un altro".

Stevanovic non sarà della partita con il Bologna. "Non è tra i convocati perche' ha bisogno di un po' di riposo, soprattutto a livello psicologico. E' partito molto bene, come l'anno scorso; per un ragazzo cosi' giovane non è semplice essere sempre sul pezzo, ma puntiamo a recuperare il miglior Stevanovic molto presto. Come ha detto lui, deve ritrovare 'il fuoco negli occhi'", ha spiegato Ventura che poi continua a parlare dei singoli: "Meggiorini ha lavorato molto bene, come tutti gli altri, e non vede l'ora di dare il suo contributo, come fatto l'anno scorso".

Le parole più attese sono quelle sul conto di Angelo Ogbonna. "Lo dico sottovoce, ma sta decisamente meglio. Se sta bene credo potrà essere regolarmente in campo contro la Roma, dopo che avra' ripreso la piena condizione. Pero' tutti i difensori stanno facendo molto bene; sono tutti ragazzi con potenzialita' molto piu' grandi di quanto loro stessi credono. Sia Di Cesare che Rodriguez si sono sempre allenati molto bene e quando sono stati chiamati in causa in questo inizio di campionato hanno reso al massimo". Sta facendo bene anche D'Ambrosio: "non mi ha stupito: se ho voluto fortemente la sua conferma è perché ero cosciente che in serie A avrebbe potuto fare molto bene. Suciu? Sta recuperando un po' alla volta. Ha bisogno di ritrovare la determinazione nei contrasti e la naturalezza del gioco. Spero di poterlo utilizzare contro il Siena in Coppa Italia".